@jesslibri · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors · Military Romance · Recensione

Recensione: Con un battito di ciglia – Alessio Iorio

Buongiorno splendori, oggi sono qui a parlarvi di un romanzo che ho avuto il piacere di leggere in anteprima, che tratta un tema che mi piace particolarmente ma che poche autrici riescono a gestire, almeno secondo me. Sto per parlarvi del primo volume della serie Columbia, ovvero Con un battito di ciglia di Alessio Iorio… che trovate su Amazon e Kindle Unlimited da oggi.

Titolo: Con un battito di ciglia
Autore: Alessia Iorio
Serie: Columbia #1
Data di pubblicazione: 04 settembre 2020
Genere: Military romance
Editore: Self publishing
Ebook: €2,99
Cartaceo: €12,99
DISP. SU KINDLE UNLIMITED!

La prima volta che l’ho incontrato sapevo esattamente quello che non volevo. Una vita a subire le scelte di mio padre mi ha costretta a crescere in fretta e a creare una lista delle cose da evitare. In cima ci sono sempre stati i militari, le divise e la violenza. Poi una sera ho incontrato Cameron in un parcheggio di una bettola di periferia, mi ha salvata da un’aggressione e i suoi occhi sono diventati la sola cosa a cui io riesca a pensare. Ho abbassato le difese e ho fatto uno strappo alla regola, ho accettato la sua divisa, il suo cuore incasinato e ho firmato la mia condanna. Sono diventata donna, adulta. Lui è tutto quello che non voglio, tutto quello che mi fa paura e da cui non riesco a stare lontana. La mia unica debolezza. La prima volta che l’ho vista, ho perso la testa per lei. La guardavo sorridere e volevo essere come lei, amare la vita quel modo viscerale che le riusciva bene. Ho abbassato le difese e l’ho fatta entrare, promettendole protezione dalle sue paure e da un mondo bastardo come il mio. Ma sono un ufficiale dell’Aeronautica degli Stati Uniti, incarno tutto ciò che lei odia e da cui fugge e sono troppo incasinato per meritarmi qualcosa di così bello. Ne ho la conferma quando la mia vita viene sconvolta in Afghanistan e io rimango bloccato laggiù, trascinandola con me sul fondo. Ma lei è la sola cosa in cui credo, tutto ciò che riesco a vedere e per cui vale la pena di lottare. E io voglio proteggerla, anche se sono io quello da cui dovrebbe stare alla larga. Lei è perfetta. Io sono un disastro. Insieme siamo la cosa più giusta che mi sia mai successa e non voglio rinunciarci. In fondo, lo so, non lo vuole nemmeno lei.

Appena ho visto la copertina di Con un battito ciglio, ho subito capito che anche questa storia di Alessia Iorio mi avrebbe lasciato un segno. Forse è stupido cercare di capire se una storia vale guardando semplicemente la copertina, ma in questo caso sono partita avvantaggiata perché conoscevo già la penna dell’autrice.

Dovete sapere che personalmente adoro i military romance, ma sono dell’idea che poche autrici italiane sappiano trattare bene l’argomento e Alessia Iorio è una di queste, e non lo dico perché ho adorato questo romanzo, ma perché mi aveva già conquistato con un altro suo romanzo – sempre dello stesso genere, ovvero Imperfetti.

Venendo a Con un battito di ciglia, la prima cosa che mi sento di dire, è che non cambierei nulla di questo romanzo, anche se è corposo, anche se i dettagli a volte possono sembrare eccessivi. Sapete che non sono una persona che adora troppo i dettagli nei libri, eppure in questo caso li ho trovati essenziali, fin dal primo capitolo o dall’incontra tra Cameron e Sofia.

“Era pericoloso nel modo subdolo in cui lo erano gli uomini in grado di guardare una donna come lui stava guardando me”

L’incontro tra i due porta a capire fin da subito quanto l’attrazione e l’intensità sia spiazzante, talmente tanto da togliere il respiro. Non si conoscono in circostante facili o da strappare un sorriso ma Cam mi ha conquistata fin da lì, dimostrando di essere un uomo buono, dimostrando che il suo essere un militare non è un semplice lavoro, perché crede negli ideali che gli sono stati trasmessi. E soprattutto si dimostra diverso dagli altri, dimostrando che le sue non sono solo parole, e quella scena, sì, mi ha strappato un sorriso.

“Sentivo qualcosa e sentire qualcosa, a volte, è molto più di quanto la gente possa permettersi. Le emozioni meritavano un’opportunità e lo sapevo, in fondo, me la meritavo anch’io”.

I protagonisti non sono personaggi semplici. Sofia ha deciso di vivere per conto suo, lasciando andare la sua famiglia in Italia rimanendo in America perché è stufa di seguire il padre, il suo lavoro… ed è per questo che odia gli uomini in divisa. Conosce quella vita, ha dovuto sottostare alle decisioni della sua famiglia per tutta la vita, quindi appena può, dice basta e decide di continuare a vivere in America a studiare. Di certo non credeva d’infatuarsi proprio di un militare. E questo la porta a farsi domande, a darsi della stupida… cerca di resistere a Cameron ma fallendo miseramente, proprio perché le emozioni non sono scontate e quando ci sono, bisogna dargli spazio e opportunità.

Cameron ha sempre creduto nel suo lavoro, in quello che rappresenta e gli è sempre andato bene rischiare tuto per il bene del proprio Paese, ma nel momento in cui i sentimenti prendono il sopravvento come si può pensare di tornare in guerra? Le sue paure sono tante, sono sensate, eppure si ritrova a farsi domande, ma non su quello che prova, non su quello che vuole. Lui vuole Sofia, capisce in fretta che lei è la donna giusta, ma è consapevole dei muri che lei erige e del perché, quindi cosa fare?

“Sofia fermava il tempo, dava nuova forma alla distanza e rendeva il presento il centro del mondo”.

Nonostante i vari dubbi, i due iniziano a sentirsi, fregandosene della distanza di un’ora che li separa e cercano di vedersi e sentirsi il più possibile… appunto vivendo il presente e regalando al lettore un sacco di bei momenti. Momenti che strappano il sorriso, che tolgono il fiato e che fanno capire l’intensità e le emozioni che li legano.

Con un battito di ciglia è un romanzo pieno di emozioni, sensazioni, di sali e scendi… proprio come nella vita. Nulla è mai scontato, non si perde mai il ritmo, non è mai noioso. È quasi inutile dire che la scrittura dell’autrice è scorrevole e fluida ma a tutto ciò mi sento di aggiungere una cosa: Alessia Iorio è riuscita a farmi totalmente entrare nella storia, anche e soprattutto, grazie alla delicatezza che riesce a mettere nel raccontare le cose. Non usa fronzoli, mostra il dolore per quello che è e fa lo stesso con l’amore e con la crescita dei personaggi e ritengo che non sia una cosa così scontata o semplice ma per me ha fatto un ottimo lavoro.

Non sono solita evidenziare i libri, ma da come potete aver intuito, in questo caso l’ho fatto e vi assicuro che le frasi che vi ho mostrato sono solo alcune delle frasi che mi hanno conquistato di più e già da questo potete aver capito quanto mi ha colpito questa storia.

“Aspettarsi qualcosa e viverla sono due cose diverse: la realtà batte l’aspettativa, sempre”.

Questo è un romanzo che lascia il segno e non vi dico la faccia che ho fatto a fine lettura… l’autrice mi ha decisamente stupita, quindi tanto di cappello, 5 stelle più che meritate!

punteggio

Jess.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...