@arte_alla_spina · contributors · Recensione

Recensione – Orlando. Le donne, i cavallieri, l’arme, gli amori… – Ermanno Detti

Scheda Tecnica

  • Titolo: Orlando. Le donne, i cavallieri, l’arme, gli amori…
  • Autore: Ermanno Detti
  • Genere: Classici per ragazzi
  • Editore: Giunti Editore
  • Data Pubblicazione: 27 settembre 2017
  • Cartaceo: 9,50 euro

Trama

Riscritture moderne di testi classici, da parte di autori italiani e stranieri. Un invito rivolto ai ragazzi perché nasca in loro il desiderio di avvicinarsi agli originali. Le vicende narrate sono riprese dall’ “Orlando innamorato” del Boiardo e dall’ “Orlando furioso” dell’Ariosto, in particolare la storia dell’amore di Orlando per Angelica, seguendo entrambi dalla Francia all’Oriente in luoghi sconosciuti e incantati, tra guerre, duelli e inganni. Età di lettura: da 8 anni.

Recensione

Hello drunk! Oggi vi parlo di un grande classico! Orlando!
Orlando lo conosciamo tutti… lo abbiamo incontrato fra i banchi di scuola prima con l’opera del Boiardo e poi con quella, più famosa, dedicata alla follia del coraggioso cavaliere raccontata da Ariosto. Si può recensire Orlando? No. Non si può, come non si possono recensire capolavori della letteratura quali l’Iliade, l’Odissea, la Divina Commedia o i promessi sposi… però … possiamo discuterne e, soprattutto, possiamo valutare insieme la rivisitazione scritta da Ermanno Detti, giornalista, scrittore, docente universitario, direttore di alcune riviste e case editrici. Precursore degli studi sulla formazione dei giovani lettori e sulla letteratura per l’infanzia, il professor Detti ha creato un volume unico “Orlando – le donne, i cavalier, l’arme, gli amori…”, trasformando i “noiosi” poemi cavallereschi scritti in versi e, dunque, difficili da leggere, in un romanzo contemporaneo, vicino ai gusti attuali, perchè conservano le stesse avventure e il retrogusto fantasy. Chapeau. Ho ritrovato fra queste pagine il classico tanto amato ma, grazie alla scrittura scorrevole e ad un pizzico di ironia qua e la (che non guasta mai) l’ho fatta ancora più mia anzi, Ermanno mi ha fatto scoprire episodi che avevo dimenticato. Il volume si apre con una lettera dedicata ai lettori dove il Detti spiega, da professore e amico, la genesi e la grandezza del poema boiardiano e della continua scritta da Ariosto. Ci spiega perchè questi poemi erano così lunghi rispetto ai romanzi ai quali siamo abituati oggi e ci illumina anche sul percorso da lui scelto per trasformare “l’Orlando Innamorato” e “L’Orlando furioso” in un libro per ragazzi. Il volume è diviso in una ventina di capitoli, c’è continuità temporale, non è dispersivo e raccoglie le avventure più celebri come “Il mago Malagise”, “il duello tra Argalia e Astolfo”, “l’amore di Fiordiligi e Bradimarte”, “il mago Atlante”, “Cloridano e Medoro: una grande amicizia”.
Il tutto è condensato in circa 150 pagine, la lunghezza giusta contando che parliamo di letteratura per ragazzi, ed ogni tanto fanno capolino dei versi originali del poema, mezzo usato dall’autore per incuriosire i giovani sull’opera originale che, come precisa lo stesso Detti, è insostituibile. Questo volume fa parte di una collana Giunti che non conoscevo, “raccontami un Classico”, ideata per avvicinare le nuove generazioni ai grandi autori del passato ed invogliarli, pian piano, a leggere anche gli originali, magari quando avranno l’età adatta per apprezzarli a pieno. È un volume economico (prezzo di copertina €10 ma io l’ho trovato scontato del 30%), coinvolgente, interessante, scorrevole, divertente (ebbene si!), si legge tutto d’un fiato, non ha un errore, una sbavatura, una virgola fuori posto. Dalla copertina ai ringraziamenti, è perfetto (avevamo dubbi?): un gioiellino che consiglio a tutti, ai giovanissimi per scoprire la vastità del celebre poema, ai new adult come me per rispolverare qualche mensola, agli adulti per tornare giovani, agli amanti del genere, che conoscono l’opera a memoria, per apprezzarne il certosino lavoro di Detti e, infine, a tutti i genitori del mondo: regalatelo ai vostri figli (tanto lo sappiamo che poi, di nascosto, lo leggerete anche voi).

Al prossimo boccale di lettere! La vostra Arte_alla_spina 
Cheers 🥂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...