Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Casa Editrice · Racconti Brevi

Recensione – Difetti Cristallini – Concetta Tandoi

Ho temporeggiato tanto perché volevo scriverti la più coinvolgente lettera che tu avessi mai letto. È probabile che non vi sia riuscita, ma spero sia venuto fuori, comunque, qualcosa di straordinario. Almeno quanto te.

Scheda Tecnica

Sinossi

Limpido, spontaneo, libero, sfrontato: è questo il modo in cui si raccontano le protagoniste di queste storie. Donne che non temono il giudizio altrui, cristalline nei loro difetti e nella loro diversità non celata, anzi valorizzata, perché ciò a cui aspirano è vivere una vita che le sorprenda.
Le figure maschili sono un’eco lontana, come un sospiro appena percepito in questa matrioska di racconti volti a creare un’unica forma: quella di una donna che sa ciò che vuole.

Biografia

Concetta Tandoi vive a Corato, in Puglia. La sua vocazione alla scrittura, attiva fin dall’adolescenza e nutrita con il liceo classico e poi con assidue letture di autori sudamericani, si sviluppa nella forma del racconto breve. Grazie a un lavoro a contatto con il pubblico conosce un’umanità ogni giorno diversa, talvolta banale, spesso eccentrica e surreale, che diventa materia viva delle storie, insieme alle persone della sua vita (quelle amate e quelle detestate). Difetti cristallini è il suo romanzo d’esordio.

Recensione

Mi piacerebbe tu non avessi subito la certezza che ti appartiene. Sai che mi compete l’intrigo. La leggeranno solo alcuni. Fra questi, tu. Voglio che sospetti che sia per te. E so che ti riconoscerai quando saprai che, nella frenesia che alcuni mi impongono, io volo dalla tua lentezza di borgo antico che mi avvolge di vapori e mi rallenta il passo.

Buongiorno fanciulli, oggi parliamo di una raccolta di racconti, aggiungerei brevi, che racchiudono al proprio interno le mille sfaccettature di noi donne. Ok, sono di parte perché sono una donna ma, proprio per questo, la sintonia è d’obbligo.

Questa lettura ha preteso una lettura ripetuta e scadenzata, offerta dalla lunghezza breve dei singoli racconti ma, soprattutto, per comprendere al meglio sia il linguaggio dell’autrice Concetta Tandoi, sia il messaggio che cerca di trasmettere. Considerando il soggetto preso in considerazione, converrete con me che la figura femminile è sempre risultata complessa e ricoperta da sfaccettature sempre in continuo mutamento, per età e situazioni; quindi racchiudere la propria essenza è difficile sotto tanti punti di vita.

Difetti cristallini narra la storia di donne come noi, utilizzando una prosa curata e dettaglia da simboli emotivi che possono oscillare la coscienza del lettore tra comprensibile all’indecifrabile.

Considerando la cultura della stessa autrice, notiamo la capacità di utilizzo di metafore e fantasie, al limite della pazzia. Palesare i difetti femminili, sottolineando la mancanza (quasi assenza) dell’uomo, dimostra la difficoltà di catalogare ogni singolo racconto.

Durante la lettura ho sempre, costantemente, captato diverse vibrazioni. Molte volte sentivo distanza tra me e il personaggio, un velo di stoffa trasparente tale da farmi risultare cieca perdendo così la sotto-trama di esso. Credo che, personalmente, questo sia un libro molto raro e in continuo mutamento.

Perché questo pensiero?

La vita porta tante svolte diverse, morali e idee che alimentano la crescita (non solo fisica) di una persona. Determinati messaggi possono risultare criptici se presi in determinati momenti delle vita. Difetti cristallini nasce per un continuo confronto con se stessi, in stati diversi della propria persona. Come la sottoscritta, ragazza di 29 anni, pugliese, con un determinato passato, riesce a captare alcune parole, altre persone possono leggere tra le righe vibrazioni ulteriore.

Nelle librerie abbiamo una serie di libri: quelli che vengono, quelle che vanno, quelli che rimangono e gli intoccabili.
Chissà in quale categoria possiamo collocare Difetti Cristallini?

Un libro che necessita del giusto tempo e spazio. Non può essere letto sempre, può lasciarvi indifferenti se visto con superficialità e inesperienza. Ecco perché questo libro verrà continuamente sfogliato e, parallelamente, compreso e adoperato. Forse, in questo momento, la mia essenza non è pronta…forse…in un futuro…chissà…

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...