Recensione – Piccoli miracoli a Casa Glicine – Lisa Bresciani

Ogni stagione possedeva i suoi piccoli e confortanti rituali.

Scheda Tecnica

  • Titolo: Piccoli miracoli a Casa Glicine
  • Sottotitolo: I racconti dell’ora del tè
  • Autore: Lisa Bresciani
  • Editore: ‎Independently published
  • Data pubblicazioni: 10 febbraio 2022
  • Genere: Saga famigliare
  • Copertina flessibile:‎ 178 pagine
  • Cartaceo: 12,00 euro
  • Kindle: 2,99 euro
  • Kindle Unlimited: disponibile

Trama

Nel verde e magico Yorkshire, nel piccolo cottage Casa Glicine, vivono due sorelle: Lilyrose, la maggiore, e la piccola Winter. Aspettano il ritorno a casa di Pá Bo, marinaio lontano da alcuni mesi. Tra una passeggiata in aperta campagna e un dolce, crescono e passano le giornate con piccoli gesti d’amore: un dono inaspettato, un sorriso o una tazza di tè caldo. Una storia dai toni dolci e fiabeschi che si alterna a momenti malinconici e riflessivi con la sicurezza che a tutto c’è un rimedio quando si ha l’ingrediente più importante a portata di mano ovvero…un pizzico di amore.

Recensione

Benvenuti aiutanti di Babbo Natale, come state passando questi giorni che anticipano le festività più luccicose dell’anno? Come allietare ulteriormente, senza citare un libro coccoloso? Ebbene, oggi vi parlo della primissima opera che leggo dell’autrice. Un concentrato di speranza, fede e amore, in formato pocket. Di cosa parla?

Ci troviamo nel Yorkshire, un luogo dove tutti si conoscono e sostengono reciprocamente, senza risultare egoisti e indifferenti alle difficoltà altrui. Proprio tra questi cuori buoni, conosciamo le due protagoniste della storia, due sorelle che vivono nella Casa Glicine, da sole, attendendo il ritorno del loro caro padre partito per lavoro (non vi dico quale, così vi lascio all’immaginazione). Le due donzelle si tengono compagnia a vicenda, complottando piccoli pensieri giovanili e incontri inaspettati. Da una parte abbiamo Winter, piccola ribelle tutta pepe, curiosa per natura, trasporta nelle sue escursioni una sorella vivace e dolce. Ecco che compare Lilyrose, la donna di casa, sempre pronta a tenere viva la Casa Glicine e attendere quella figura paterna che ama tantissimo.

Cosa ne penso di questo libro? Reputo che i messaggi sono diversi, variegati e molto attuali anche se l’opera è contestualizzata in epoca antecedente a noi. Lo spirito di condivisione, è un capo saldo per ricordarci che aiutare è un gesto umile, univoco e a modo proprio, ricambiato nel più piccolo gesto. Ho apprezzato la voglia di ricordare quanto sia semplice evitare di guardare solo il proprio orticello e cosa scaturisce l’unione con altre persone. Dall’altra parte si percepisce in maniera preponderante, il legame forte e naturale, per i propri genitori senza filtri.

Una storia fatta per sottolineare lo scandire del tempo e segnare la nostra vita, in base alle cose che lasciamo sul nostro passaggio. Che sia un saluto o una stretta vigorosa, all’invitare dei cari amici oppure preoccuparsi per le persone care…piccoli e innocenti gesti che fanno la persona e il proprio carattere. Proiettarsi verso il futuro, senza mai ostacolare le cose che attraversano il cuore e la mente. Un pizzico di fede, fatto da positività piuttosto che una religione. Approvato.

Giusto un occhietto di riguarda a refusi e distrazioni d’impaginazione, per il resto è un libro consigliato per coloro che hanno bisogno di sperare, credere in qualcosa e trovare la fiducia nel prossimo. Un buon inizio per un’autrice che potrà solo che stupirci. Cosa state aspettando? Aprite anche voi le porte di Casa Glicine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...