Recensione – The roller coaster – Anna “Annina” Lorenzi

Scheda Tecnica

  • Titolo: The Roller Coaster – Up’n’Down!
  • Sottotitolo: Un’estensione di The Microscope (qualcuno le chiama poesie)
  • Autore: Anna “Annina” Lorenzi
  • Editore:‎ Independently published
  • Data pubblicazione: 5 maggio 2021
  • Genere: Poesia
  • Copertina flessibile: ‎94 pagine
  • Cartaceo: 5,99 euro
  • Ebook: 2,99 euro
  • Kindle Unlimited: disponibile

Trama

“Dedicato a chi crede davvero nel profondo valore dell’Amicizia come forma d’Amore e nel significato immenso di una Promessa. E a tutti coloro che, comunque vada, dalle montagne russe non sanno proprio scendere.”

Dopo l’uscita del romanzo Incontrando Laura, a sorpresa arrivò The Microscope. Una raccolta di scatti immortalati con la penna, prima raccolta poetica dell’autrice. Una serie di testi scritti di getto che a molti evocò lo stile degli Haiku giapponesi per la loro immediatezza e la capacità di arrivare, “per immagini” e sensazioni, in modo semplice e diretto al cuore di ogni lettore. A distanza di pochi mesi, Anna “Annina” Lorenzi torna di nuovo a emozionarci con una seconda raccolta che vuole essere un’integrazione e un’estensione della precedente.

“È con piacere che vi presento The Roller Coaster in tutta la sua onesta e sincera spontaneità.

Perché, forse, ognuno di noi nasce con un biglietto in tasca per fare almeno un giro sulle montagne russe, solo che nessuno sa mai quanto possa durare e che effetto farà. Salire e provarci al meglio è l’unica cosa che è data fare. Il resto, poi, è tutto da vedere. Almeno credo, perciò…

Enjoy! Up&Down!!!
E questi ‘giri’ viveteveli tutti.” – A19.

Biografia

Nasce a Milano, in un piovoso lunedì mattino, il 26 ottobre 1981. Frequenta – o per meglio dire “frequenta” – due anni di liceo classico, seguiti da quattro di liceo artistico; senza, per altro, mai poter far a meno di dedicarsi alle sue passioni. Passioni come la scrittura, la musica, la fotografia, i suoi amati cani, i motori, i viaggi e la natura.
Dal punto di vista lavorativo fa davvero “un po’ di tutto”, fino a fondare con degli amici una società in Texas che opera nel settore dei veicoli d’epoca. Partecipando a concorsi letterari e collaborando con alcune riviste italiane, pubblica diversi racconti brevi e articoli.
Attualmente gestisce un blog personale Diciannove – Prima di nascere ero sull’astronave che aspettavo di scendere (annina19. com – parzialmente disponibile anche in inglese grazie alle traduzioni di Starleen K. Meyer) dove raccoglie suoi nuovi e vecchi “scritti”, accompagnati da fotografie e immagini; è inoltre impegnata nella promozione internazionale di The Microscope, la sua precedente raccolta poetica, e nella prima stesura del sequel del suo romanzo Incontrando Laura. Entrambi i titoli sono disponibili, in edizione italiana e inglese, in tutti gli store Amazon.

Recensione

Benvenuti fanciulli in questa nuova recensione, in particolar modo, dedicata al genere tanto amato dalla Cappellaia Matta. Esplorando nel mondo capovolto di Annina Lorenzi, conosciamo il seguito della raccolta “The Microscope” un mix tra poesie e versi onirici, che lasciano il lettore senza fiato proprio come le veloci montagne russe, portandoti subito alla fine con la consapevolezza che ne desideri sempre di più.

The roller coaster nasce con l’intendo di comunicare in maniera diretta, tutto l’universo emotivo presente in ognuno di noi ma molto spesso, coperto da un velo di monotonia e mancata lucidità. Attraverso parole e pensieri estremamente immediati, Annina si proietta verso chiunque desidera lasciarsi andare, senza limiti di pensiero o “comprensione” tanto da esser letto con estrema facilità da chiunque. Ok, ovviamente troverete diverse tipologie di approcci, più o meno articolati. Ma senza difficoltà, che senso avrebbe la vita?

Se fossi un fiore,
vorresti mai esser calpestato?

Se fossi un albero,
vorresti mai essere abbattuto?

E se invece fossi uomo,
vorresti mai essere deriso, umiliato, torturato o ucciso?

Ogni poesia è preceduta dal giro di corsa e il periodo di stesura, portando estremo romanticismo al tutto. Ogni tassello è pensato, incastrato e unito dalla mente creativa dell’autrice lasciando libera interpretazione al lettore. Avete l’opportunità di seguire la direzione intrapresa inizialmente, ma se vi fidate di me, ogni tanto giocate con il caso (personalmente è stato un tocca sano per la mia mente).

Scalfisti in profondità
quella stessa corteccia
che con amore avevi nutrito.

Parve sanguinare.
E poi… cicatrice indelebile.

Eppure quell’albero
è sempre lì.

Pronto a ripararti
dalla pioggia e dal sole.

E donarti un respiro
proprio quando ci vuole.

È la sua Natura.

La veridicità delle situazioni narrate attraverso gli occhi e la penna di Annina, portano a galla tanti personali momenti, con intensità diversa in base alla propria esperienza. Noterete anche una grande facilità d’interpretazione di “sesso”, quindi non sentitevi vincolati dal trasportare le numerose emozioni, nel proprio mondo (donna o uomo, che sia). Non lasciatevi distrarre dall’idea poetica celata dalle parole di un poeta, molto spesso evidenziamo spunti lontani dal canonico amore apparente…esplorare e conoscere la vita di una donna che cerca di andare oltre il sottile e lasciarsi guidare dal desiderio di rivalsa, rispecchiando in noi forza e coraggio. Estremamente consigliato. Siete pronti al prossimo giro?

Alla prossima dalla vostra CAPPELLAIA MATTA.

2 pensieri riguardo “Recensione – The roller coaster – Anna “Annina” Lorenzi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...