Recensione – Papavero bianco – Ilaria Spadaccini

Non arrenderti mai
alla mediocrità

ciò che mi bisbiglia il vento

Scheda Tecnica

Trama

Papavero bianco è una raccolta di pensieri che parla di dolore ribellione e amore un viaggio che spinge chi legge a seminare su terra bruciata semi di papavero per segnare una terra che non sarà mai più la stessa per mettendo le di rigermogliare.

Recensione

Benvenuti fanciulli in questa recensione nata dal mio desiderio di proporre opere poetiche che possono aiutare a smuovere animi fragili e difficilmente ascoltate. Nasce così una raccolta di pensieri, sviluppati dalla mente della giovane Ilaria Spadaccini e illustrata dalle linee simboliche di Giuliet Françoismarie. Non essendo una collaborazione, ci tengo a specificare che il mio attaccamento e relativo acquisto è sorto dopo la scoperta shock (Barbara Nazionale concedimi questo onore) delle origini compaesane dell’autrice, ovviamente previo imprinting attivato dalla simbologia del titolo che viene contornato da una crescita grafica. Cosa intendo con questa frase?

ci saranno momenti
in cui tutti dubiteranno di te

è proprio allora che devi credere in te stesso più forte di prima

Essendo una grande amante della cultura giapponese, noterete la doppia valenza del papavero bianco, riproposta da Ilaria nella sua raccolta, chiara trasposizione di ogni singola fase della vita. Dalla simbologia più cruda e nuda, riferita alla parte più funesta del fiore, viene concretizzata la prima parte definendo così le sfumature del “dolore”. Controverso, mai riconducibile a sensazioni sopportabili ma perennemente circondati da essi. Per passare alla parte più impulsiva e propositiva perché simboleggia la rinascita, tenace e travolgente come la “ribellione”. Concludendo con il seme dell’amore, puro e indissolubile che unisce gioie e spensieratezza. Un percorso fatto dalle più dolorose origini, ceneri seppellite da ostacoli che noi stessi imponiamo e complessi da gestire. Oltrepassando l’attimo di speranza, una concreta ribellione del corpo e dello spirito per assaporare fino alla fine l’amore per ogni singola cosa.

sono le persone che hanno sofferto
a ridere di più

marchio di fabbrica

Facilmente una persona riesce a recepire le vibrazioni dietro alle parole di Ilaria, conosciute e respirate durante la nostra vita in proporzioni e pressioni diverse in base al nostro passato ma vividi in noi. Dedicato a tutte quelle volte in cui mancavano le parole per raggiungere la consapevolezza e rinascere dalla medesima anima. Consigliato a tutte le persone che desiderano svegliare quelle parte interiori più nascoste; utilizzando un linguaggio semplice e delicato, avrete modo facilmente di comprendere e recepire ogni singolo momento senza tralasciare nulla. Come consiglio personale, provate a rileggere più volte tutti quei pezzi che apparentemente sembrano incomprensibili ad occhio nudo, affidatevi ai sensi affilati della vista proiettando la vostra attenzione sulle diverse illustrazioni sparse (utile catalizzatore). Un delicato urlo per tutti i momenti di crescita personale.

col sole tra i denti
e un oceano castano dentro agl’occhi

c’è un bisogno disperato di te

Alla prossima dalla vostra CAPPELLAIA MATTA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...