Recensione – Mary Shelley – Glass, Cuartero-Briggs e Sherman

Scheda Tecnica

  • Titolo: Mary Shelley
  • Sottotitolo: Cacciatrice di mostri
  • Autore: Adam Glass, Olivia Cuartero-Briggs, Hayden Sherman
  • Editore: Salda Press Edizioni
  • Pagine: 120
  • Formato tavole: A colori
  • Cartaceo: 18,90 euro

Trama

Per quasi due secoli, gli studiosi si sono chiesti come abbia fatto Mary Shelley, una ragazza di diciannove anni, a creare una delle storie dell’orrore più spaventose e durature di tutti i tempi: Frankenstein. Con la recente scoperta del memoriale segreto della scrittrice però, è venuta finalmente a galla la verità: Mary Shelley non ha semplicemente scritto Frankenstein, l’ha conosciuto. Infatti, in viaggio verso Ginevra durante il rigido inverno del 1816, Mary, il suo fidanzato Percy, le sorelle Claire e Fanny e il celebre poeta Lord Byron finiscono ospiti della misteriosa tenuta dei Frankenstein. Gli eventi macabri e spaventosi che seguiranno porteranno Mary a una scoperta raccapricciante e scioccante, un orrore indicibile che segnerà per sempre la sua esistenza. Adam Glass e Olivia Cuartero-Briggs con i disegni di Hayden Sherman, imbastiscono una fiction a sfondo storico dal ritmo serratissimo, e imperdibile per tutti gli appassionati della figura di Frankenstein.

Recensione

Cari lettori con  immenso piacere oggi vi parlo del fumetto “Mary Shelley – Cacciatrice di mostri” che fa parte della collana Aftershock di Adam Glass, Olivia Cuartero-Briggs e Hayden Sherman edito Salda Press Edizioni che ringrazio per la copia e per la fiducia. Ricevere questo fumetto è stata una vera gioia per me perché adoro la grande scrittrice Mary Shelley, una donna che non ha bisogno di presentazioni perché dalle sue mani è nato un vero e proprio capolavoro che ha fatto sognare milioni di lettori e che è stato di grande ispirazione anche nel mondo del cinematografo: “Frankenstein o il moderno Prometeo”. Una donna la cui vita non è stata facile e che grazie al suo intelletto a soli diciannove anni ha realizzato un’opera amata in tutto il mondo. Il fumetto di cui ho il piacere di parlarvi è un gioiello a mio avviso nel panorama fumettistico da leggere la sera o in piena notte, con una candela e le luci soffuse per rendere al meglio la lettura.

L’edizione della Salda Press è curata nei minimi dettagli me ne sono innamorata a prima vista: abbiamo un’edizione in copertina rigida opaca che riporta un effetto lucido che dona una tridimensionalità ai palazzi che possiamo ammirare in copertina e anche alla neve che cade (trovate il video IGTV dell’unboxing sul mio profilo), anche nel retro di copertina abbiamo questo gioco tridimensionale sulla scrittura che è posta in rilievo lucido. Alla fine del volume troviamo anche una sezione dei contenuti speciali sulla stesura dell’opera e anche le varie tavole vaiant dell’opera. La storia narrata in questo fumetto è opera di una grande inventiva e fantasia che però s’ispira a un personaggio storico realmente esistito, sicuramente parliamo di un’ottima rivisitazione che fornisce al lettore diversi punti di riflessione soprattutto per il ruolo della donna, all’epoca la donna non poteva accedere liberamente allo studio come gli uomini, vista come il sesso debole della società. Questa rivisitazione non solo rende particolarmente per la storia in se per se e per le tavole ma offre al lettore un modo per conoscere o riscoprire un’autrice di spicco dell’ottocento.

Questa graphic novel è stata realizzata da Adam Glass ben conosciuto nel panorama fumettistico con “DeadPool” ma anche sceneggiatore e produttore di “Criminal Mids”, “Supernatural”, “Suicide Squad” e Olivia Cuartero-Briggs sua collega e sceneggiatrice televisiva. Per la realizzazione delle tavole abbiamo Hayden Sherman che ha un modo molto particolare di disegnare, si discosta molto da altri artisti proprio perché ha uno stile unico e proprio, questo può essere un valore aggiunto all’opera ma potrebbe anche non piacere al lettore, personalmente ho adorato i suoi disegni per non parlare dei colori utilizzati che sono molto cupi e che danno proprio un senso d’inquietudine e mistero. Diciamo che l’unico “difetto” se così si può definire e che si tratta di un volume unico, avrei voluto continuare a leggere le avventure di Mary. La storia che ci viene narrata ha inizio in una Londra ambientata ai nostri giorni, proprio nella dimora di Mary Shelley dove una giovane donna, una guida turistica spiega ai turisti la storia di questo personaggio storico. A fine della guida turistica, questa giovane donna trova un manoscritto segreto, un diario di Mary Shelley e inizia a leggerlo.

Da qui ha inizio la nostra avventura: ci troviamo nel 1800 alle prese con la giovane Mary Shelley che all’epoca si chiamava Mary Godwin in viaggio con il suo amante e poeta Percy Shelley, sua sorella Fanny e Lord Byron. Per una serie d’inspiegabili eventi in una notte fredda e gelida a Ginevra troveranno rifugio e verranno invitati a soggiornare nel castello di Frankenstai. Questo castello è misterioso e tanti sono gli avvenimenti che porteranno i giovani a una fatidica notte, quella in cui lord Byron proporrà ai suoi amici di scrivere la “storia di paura” migliore. Da quella notte il lettore sarà catapultato in un clima cupo perché in quel castello succedono cose strane e in più Mary farà la conoscenza del padrone di casa, una donna che nessuno aveva ancora visto: Victoria.

Nella dimora si sentono rumori e urla e ci sono scie di sangue, il mistero s’infittisce. Victoria non è una donna comune perché tra le mura di quel castello svolge degli strani esperimenti sventrando cadaveri per poi riunirli a proprio piacimento riuscendo finalmente a dare vita a una strana creatura di cui Mary si occuperà. Ma sarà proprio questa strana creatura a creare una serie di terribili avvenimenti. Non dirò altro solo leggetelo! A chi consiglio questo fumetto? A tutti gli amanti del genere e chi ama vedere come protagoniste delle giovani donne.

Giada

2 pensieri riguardo “Recensione – Mary Shelley – Glass, Cuartero-Briggs e Sherman”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...