@jeyb8 · Collaborazione - Casa Editrice · contributors · Genere · Recensione · Thriller

Recensione – Sulle tracce di Jack Lo Squartatore: 1 – Kerri Maniscalco

Scheda Tecnica

  • Titolo: Sulle tracce di Jack Lo Squartatore
  • Volume: 1
  • Autore: Kerri Maniscalco
  • Editore : Mondadori
  • Data pubblicazione: 15 settembre 2020
  • Collana: Fantastica
  • Genere: Thriller per ragazzi
  • 372 pagine
  • Prezzo Cartaceo: € 19,87
  • Ebook: € 10,99

Trama

È stata cresciuta per essere la perfetta dama dell’alta società vittoriana, ma Audrey Rose Wadsworth vede il proprio futuro in modo molto diverso. Dopo aver perso l’amatissima madre, è decisa a comprendere la natura della morte e i suoi meccanismi. Così abbandona l’ago da ricamo per impugnare un bisturi da autopsia, e in segreto inizia a studiare Medicina legale. Presto viene coinvolta nelle indagini sull’assassino seriale noto come Jack lo Squartatore e, con orrore, si rende conto che la ricerca di indizi la porta molto più vicina al suo mondo ovattato di quanto avrebbe mai creduto possibile. Ispirato agli efferati crimini irrisolti che hanno insanguinato la Londra di fine Ottocento, lo strabiliante romanzo d’esordio di Kerri Maniscalco tesse un racconto ricco di atmosfera che intreccia bellezza e oscurità, in cui una ragazza vittoriana molto moderna scopre che non sempre i segreti che vengono sepolti lo rimangono per sempre.

Recensione

Cari lettori oggi vi parlo del primo volume della quadrilogia gotica di Kerri Maniscalco della collana Fantastica: “Sulle Tracce di Jack lo Squartatore” edito Oscar Vault Mondadori che ringrazio infinitamente per la copia.  Premetto subito che è un libro che ho amato follemente, una vera e propria droga, quando ho iniziato il libro non sono riuscita a non finirlo in pochissimo tempo. Ho sentito tanti pareri contrastanti su questa quadrilogia ma a me è piaciuta! Kerri Maniscalco mi ha letteralmente portato fino alla follia, sono pazza del suo modo di scrivere cosi coinvolgente, dinamico, frizzante, misterioso e romantico.

Diciamolo chiaramente “Sulle Tracce di Jack lo Squartatore” è pura dinamite. Andiamo per gradi parliamo prima della veste grafica: è PAZZESCA. Si tratta di un volume in copertina rigida la cui sovraccoperta esternamente ci mostra la figura della protagonista con lo sfondo di una Londra Vittoriana davvero gotica, gli interni di questa sovraccoperta formano un vero è proprio poster dai colori spettacolari. Il taglio (la parte superficiale del libro che ci mostra solo i fogli a libro chiuso) è un vero piacere per gli occhi perché è di colore verde. Gli interni sono curati nei minimi dettagli e tra un capitolo e l’altro possiamo ammirare anche delle bellissime immagini. Passiamo ora alla storia: tenetevi forti perché una volta iniziata la lettura di questo libro non ne avrete mai abbastanza. Il libro è davvero coinvolgente c’è poco da ribattere, ci troviamo nella Londra vittoriana del 1888, affascinante e piena di mistero. Nelle strade di Londra si aggira un terribile assassino, chiamato Jack lo Squartatore (personaggio realmente esistito che ha provocato diversi omicidi all’epoca).

“Jack voleva far sapere a tutti di essere il responsabile di quei crimini ignobili. Era come un attore o un re che monopolizzava l’attenzione di ammiratori e sudditi in adorazione”

In questa Londra cupa faremo la conoscenza della protagonista Audrey Rose Wadsworth, una ragazza di diciassette anni che si discosta completamente dalla figura tipica dell’epoca. Audrey non è la tipica donna inglese che ama fare banchetti o prendere il tè con le sue coetanee, lei preferisce impugnare bisturi, sventrare cadaveri per farne un’autopsia. Questa cosa per me è straordinaria ho sempre trovato affascinante in modo in cui da un corpo si possano decifrare le cause della morte. In segreto assiste lo zio con lo studio della medicina legale (all’epoca era consentito solo agli uomini come quasi tutti i tipi di lavori). Audrey si presenta fin da subito una donna forte e coraggiosa, determinata e amante della conoscenza, vive con il padre e il suo amatissimo fratello Nathaniel, dopo che la madre è morta. Un padre costantemente preoccupato, un fratello protettivo e una protagonista ribelle. Grazie agli studi con lo zio, e grazie al destino Audrey Rose conoscerà Thomas Cresswell.

“Penserete a me anche domani, per quanto desideriate il contrario. Io sono imprevedibile, e voi l’adorate.”

Permettetemi giusto due paroline sul protagonista maschile: Thomas Cresswell è un sogno. Un personaggio, flemmatico, carismatico, intelligente, accattivante, orgoglioso, seducente (è veramente sexy) oddio potrei non finirla più… io AMO Thomas, quindi non è solo la protagonista ad adorare quest’affascinante uomo. Da subito tra i due si crea un rapporto di odio/amore ma parte da subito la Ship con tanto di occhi a cuoricino.

“Come potrei biasimarti? Sono così affascinante … l’eroe alto e tenebroso dei tuoi sogni, che accorre a salvarti con il suo immenso intelletto..”

Londra è un luogo di terrore, e il famigerato assassino è pronto a uccidere e a divertirsi con le proprie vittime. Audrey Rose è consapevole dei pericoli che ci sono, ma vuole risolvere a tutti costi questo mistero, scoprendo chi si nasconde dietro la figura di Jack lo Squartatore. Ovviamente Thomas le sarà di un aiuto prezioso! Il finale è wow. E mi trattengo qui. Non posso dire altre farei spoiler. Vi avviso se siete delle persone empatiche come me, ci saranno non solo momenti in cui il vostro cuore esploderà per la gioia, ma anche momenti in cui vi scenderà una lacrima! Nelle pagine finali inoltre, Kerri Maniscalco lascia una sua nota specificando le modifiche apportate nel suo libro, insieme ai nomi delle vittime e le date specifiche di quel mostro che è esistito realmente. Altra chicca che ovviamente ho adorato è che è possibile leggere a fine del libro un capitolo narrato dal punto di vista di Thomas Cresswell, che ci permette ancor di più di apprezzare questo personaggio estremamente enigmatico. Detto questo, sono davvero curiosa di proseguire questa lettura e questa volta la nostra ambientazione cambierà perche ci ritroveremo in Romania e chi non conosce la Romania per Dracula? Il secondo volume di questa quadrilogia, infatti, si chiama “Alla ricerca del principe Dracula”!

Corro subito a leggerlo! Vi farò sapere presto cosa ne penso!

Giada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...