2 Recensioni al prezzo 1 · @jeyb8 · Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Casa Editrice · contributors · Genere · Graphic Novel · Horror · Recensione

Recensione DOPPIA – La leggenda di Sleepy Hollow – Diana Daniela Gallese

Buongiorno fanciulli, oggi parliamo di una graphic novel come una danza a coppia con la mia socia Giada. Abbiamo scelto di narrare questo libro estremamente breve ma particolare, per entrare nel mood pauroso di halloween. Mai miglior titolo selezionato.

Oggi vi parlo della famosissima leggenda di SLEEPY HALLOW conosciuta a molti come la “valle del sonno” o “la leggenda della valle addormentata” pubblicato per la prima volta da Washington Irving nel 1820. La sua fama oltre all’opera dello scrittore è diventata mondiale grazie all’adattamento cinematografico di Tim Burton (se non l’avete mai visto potrete trovarlo sul web).

Scheda Tecnica

Trama

Il progetto della giovane autrice si rifà al capolavoro dello scrittore statunitense Washington Irving (1783-1859), che diviene albo illustrato e prende le vesti di una fiaba macabra e nera destinata a un pubblico adulto. Le illustrazioni vogliono ricreare il simbolismo mistico del secolo con citazioni a grandi maestri dell’occulto come Francisco Goya e Luis Ricardo Falero. Gli enigmatici luoghi e figure del periodo storico della caccia alle streghe, durante il quale maledizioni e sortilegi avevano il potere di “stregare le menti di chiunque”, prendono forma abbracciando il testo e i suoi sviluppi. “La leggenda di Sleepy Hollow” è, nella sua essenzialità, un testo grafico che istilla nel lettore una riflessione dai tratti emotivi importanti: siamo davvero artefici del nostro destino o siamo in balìa di forze oscure?”

Recensione

Pensiero di Giada: Si tratta di una fiaba macabra e misteriosa resa ancora più oscura e tetra dalla pittrice, illustratrice e grafica Diana D. Gallese che, grazie ai carboncini utilizzati per la realizzazione dei disegni il colore nero di questo strumento intensifica proprio io senso di buio e di oscurità. I disegni trasportano il lettore in un modo in cui quasi si ha paura di entrare fatto di tenebre ma allo stesso tempo affascina come pochi.

Ogni disegno e curato nei minimi dettagli nulla è lasciato al caso, sono totalmente e pazzamente innamorata della mano artistica di quest’artista. Ho apprezzato davvero tanto anche l’epilogo e i bozzetti preparatori per questa opera. È davvero uno di quei libri che si ama immensamente. Questo albo è stato realizzato in un formato A4 curato nei minimi dettagli dalla copertina gotica agli interni.

Ho adorato anche i diversi segnalibri che ho ricevuto. Se prima amavo questa storia ora ne sono del tutto stravolta grazie a Diana D. Gallese e mi auguro di poterla incontrare un giorno di persona per avere un suo autografo e magari perché no una bella dedica. Pensiero finale? Un libro illustrato che va assolutamente letto per chi ama le storie gotiche e poi siamo nel periodo giusto per leggere una storia macabra!

“Era una terra di piaceri intorpiditi, di sogni ondeggianti dinanzi agli occhi semichiusi..”

Pensiero di Palma: Essendo un libricino piccolissimo, eviterò descrizioni troppo dettagliate per evitare il classico effetto spoiler; ma posso annunciarvi senza mezzi termini, che questo libricino letto la sera, con un candela e luci soffuse, vi farà dormire sogni poco quieti e pieni di incubi.

Tra storia ed eventi, il colpo di scena è pienamente dedicato alle illustrazioni palesemente fatte a mano dall’autrice che, grazie alla linea sinuosa, ingarbugliata e aleatoria, è riuscita ad ambientare la mia immaginazione in luoghi oscuri e inesplorati. La tensione è palpabile tanto da far venire la pelle d’oca. Unire storia ad immagini, non è un passaggio semplice e di facile interpretazione, bisogna giocare con luce ed ombre, aspettativa ed illusione.

Ogni singolo dettaglio ha un suo spazio e spessore, tale da non riuscire a scollare gli occhi dalle pagine piene di cura e dedizione ammirevole. Creare un vero e proprio stato d’animo è difficilissimo, ma l’autrice è riuscita nel suo intento. La casa editrice ha scelto di stampare su carta volutamente ruvida, una trama che ricorda i cartoncini utili per la tecnica del carboncino o dell’acquerello per enfatizzare la durezza del tratto. Ho apprezzato ogni singolo elemento e la rappresentazione del cavaliere senza testa, un must per la mia cultura di horror. Questa particolare storia ha ricordato molto la rappresentazione cinematografica, un magnifico elogio.
Un libro da regalare per la sua immensa voglia di stupire attraverso l’illusione e la paura, alla modica cifra di 10 euro, alla portata di tutti per un prodotto di ottima qualità e spessore. Super consigliato.

Per chi volesse approfittarne, con il mio codice sconto GIADA-7 sul sito Milena Edizioni, potete avere uno sconto del 10% su tutti gli acquisti e ovviamente anche su questa speciale graphic novel! Approfittatene!

Alla prossima dalla vostra PALMA e GIADA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...