Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Narrativa · Recensione · Rosa

Recensione – Le note dell’amore – Gaia Di Novi

Benvenuti fanciulli in questa nuova recensione dai toni rosa, dedicata al libro di Gaia di Novi che ringrazio per la copia cartacea omaggiata.

Se seguite da un po’ il blog, non sarà nuova questa informazione ma tutte le storie che riguardano la musica e nello specifico il pianoforte, hanno un grande potere su di me e appena Gaia ha proposto la lettura del suo libro, il mio entusiasmo era alle stelle.
Empatia amplificata dalla bellissima copertina e dal titolo/trama acchiappa lettori dal cuore tenero…veniamo a noi.

Scheda Tecnica

Trama

Camille O’Brian è una ragazza eccentrica e fuori dagli schemi. Non conclude mai un’attività, cambia spesso lavoro e ancora più spesso fidanzato. Fino a che un giorno non decide di cambiare vita e darsi finalmente delle priorità. Daniel Walsh, invece, è un brillante pianista che ha avuto qualche battuta d’arresto in gioventù, cosa che lo ha fatto desistere nella realizzazione del suo sogno di bambino: diventare un compositore famoso e portare nel mondo la sua arte. Ma cosa accade quando due personalità forti e disilluse dall’amore si scontrano sul posto di lavoro e finiscono per attrarsi? Riusciranno a vincere le proprie remore, sorvolando sui pregiudizi che hanno, aprendosi ai sentimenti?

Recensione

Intervista – Gaia Di Novi

Cosa succede se la vita pone mille ostacoli al raggiungimento dei propri sogni?

Ecco i nostri protagonisti racchiudono l’emblema di questa domanda.
Camille è una ragazza estroversa, spigliata e paragonabile ad un cavallo indomabile nella sua allegria, sfortunata sia in amore che nel lavoro, portandola a ripercorrere più volte la strada della vita, ritornando su vecchi passi e terre passate.
Caso fortuito la porterà nella città vissuta anni prima e, nello specifico, a lavorare come segretaria nel suo vecchio liceo.

Coincidenze? Io non credo ahahahahahah

Qui conosciamo Daniel, un professore di musica, dalla fisicità prorompente ma dalla storia non proprio felice. Notando il suo sguardo, capiamo e percepiamo un cuore fragile e tristemente solo.

Utilizzando il POV alternato, l’autrice aiuta il lettore finale ad immedesimarsi nelle storie dei due protagonisti e narrare, attraverso il linguaggio della musica, due cuori che battono così ostili ma desiderosi di trovare la propria metà.

Durante la lettura, però, ho notato diversi aspetti che vanno migliorati e controllati. Ci troviamo di fronte a due persone non proprio giovanissime ma maturi abbastanza da evitare alcuni pensieri, presenti nel racconto, risultati a tratti “infantili”.
Ho apprezzato il linguaggio utilizzato nel racconto della musica, l’autrice illumina la scrittura con un sentimento profondo e viscerale.
Però, ho notato in diverse occasioni tralasciate dallo sguardo di un editor: refusi, cambi di tempo e tratti sbilanciati tra narrazione e dialogo, privilegiando la minuziosa descrizione non necessaria (in alcune occasioni), tralasciando attimi adatti allo svolgimento del pensiero dei personaggi.
La morale di questo libro è molto onorevole e pregiato, dimostrando la forza della seconda scelta ma va migliorata la forma, considerando la pubblicazione con casa editrice.

Una storia nel complesso piacevole che può migliorare.

Alla prossima dalla vostra CAPPELLAIA MATTA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...