@jesslibri · Collaborazione - Casa Editrice · contributors · Mafia Romance · Recensione · Review Party

Review Party: La distanza che ci separa – Monique Scisci

Buongiorno splendori, oggi sono qui a parlarvi di un libro che non credo abbia bisogno di molte presentazioni, e devo ammettere che quando ho acconsentito alla collaborazione mi è salita un po’ d’ansia, visto di quale autrice si parla, ma è stato un vero piacere leggere La distanza che ci separa di Monique Scisci.

Titolo: La distanza che ci separa
Autore: Monique Scisci
Data di pubblicazione: 09 settembre 2020
Genere: Mafia romance
Editore: Newton Compton Editori
Ebook: €5,99
LINK D’ACQUISTO

Keegan e Isabelle sono entrambi vittime degli abusi subiti nell’orfanotrofio di Abbeville, in Louisiana. Nel tempo il legame tra i due ragazzi si è trasformato in un sentimento profondo e quando lei viene adottata da una famiglia abbiente, per Keegan sembra giunta la fine di un’epoca e il suo cuore inizia a inaridirsi. Trascorrono vent’anni senza che nessuno dei due sappia nulla l’uno dell’altra. Isabelle ottiene ottimi risultati sul lavoro grazie al suo innato istinto investigativo, ma nella vita privata sceglie sempre uomini sbagliati. Mentre Keegan, che ha seguito la via del crimine ed è entrato nel narcotraffico messicano, salta da una donna all’altra e considera il sesso la sua unica valvola di sfogo. Quando gli viene affidato l’incarico di uccidere a sangue freddo un agente dell’FBI, Keegan non se lo fa ripetere e parte per Arlington insieme ai suoi uomini. Isabelle, nel frattempo, viene richiamata a Quantico per unirsi alla task force messa in piedi dalla DEA per sconfiggere il cartello di El Mante. Giunto in Virginia, Keegan individua il suo obiettivo e dopo un pedinamento serrato è pronto a portare a termine il lavoro. Ma qualcosa va storto. La persona che ha di fronte altri non è che Isabelle, la sua Isabelle, e il mondo gli crolla addosso. Il sentimento riaffiora nei loro cuori con prepotenza. Dopo anni trascorsi a cercarsi invano, sono finalmente insieme, ma dalla parte opposta della barricata. Lei, combattiva e dotata di un forte senso di giustizia. Lui, ribelle, spietato e dedito a trasgredire tutte le regole. Sapranno trovare il coraggio di vivere liberamente il loro amore così come si erano promessi?

Inizio questa recensione con una confessione: La distanza che ci separa è il primo libro che leggo di Monique Scisci, ma (lo scriverei in maiuscolo ma evito) devo anche dire che gli altri suoi libri ce li ho comunque nell’e-reader che attendono di essere letti. So che la serie già uscita, sempre con la Newton, è completamente diversa da questo romanzo, ma sapevo che il suo egregio modo di scrivere mi avrebbe colpita – nonostante il genere di questo romanzo non sia uno di quelli che prediligo. Ma ora veniamo alla storia di Isabelle e Keegan… e parto col dire che non mi aspettavo tanto. Quando ho iniziato la storia sono un attimo rimasta perplessa e non per i piccoli pezzi del puzzle che l’autrice ha lasciato man mano nel romanzo, ma proprio perché la Scisci è un cavolo di fenomeno!

“I sentimenti a volte sono come mine impazzite, ti colpiscono a tradimento. Ne pesti una e sei fottuto”.

Vorrei precisare che parlo da ignorante in materia ma l’autrice è riuscita quasi a farmi scoprire un mondo nuovo grazie ai protagonisti, ai loro lavori, al loro passato e ai loro pensieri e sentimenti. Arrivata più o meno a metà lettura mi sono dovuta fermare perché mi sembrava di essere entrata in una serie televisiva, talmente le scene erano descritte e spiegate benissimo. Giuro, per la maggior parte del tempo mi sembrava di vedere il tutto, invece che di leggerlo solo. Riferendomi alla citazione che ho messo qui sopra, penso che quella frase rappresenti in pieno tutto il romanzo, perché non si sta mai tranquilli, non c’è mai tempo di tirare un respiro di sollievo e questo accade fino all’ultima pagina e in ogni singola riga – anche dove l’argomento è scottante, passionale o pieno di tensione – comunque i sentimenti sono veramente una mina vagante.

“Per me l’amore è una maledizione. Nel male rincorro il bene. Nel buio cerco la luce”.

Il rapporto tra Keegan e Isabelle è molto particolare, a tratti toccante ma molto difficile. I sentimenti tra loro non sono mai stati messi in discussione, almeno da parte mia, anche perché il loro rapporto nasce da quando erano piccoli. L’uno per l’altro sono stati un’ancora, un pilastro, un sostegno… un punto di riferimento. Ma crescendo? Quando si rivedono? C’è da dire che i due non si rincontrano in un momento molto propizio ma fanno di tutto per rimanere in vita, infatti trovo che il cardine di questo romanzo sia proprio l’azione, l’adrenalina e l’autrice ha saputo giostrarsi più che bene sotto questo punto di vista.

“Preferisco portare le tue cicatrici addosso per tutta la vita, anziché non avere nulla che mi parli di te”.

Come ho già detto, personalmente il genere di questo romanzo non è uno di quelli che preferisco e nonostante il libro mi sia molto piaciuto, devo ammettere che per me è stato troppo da “gestire” ma razionalmente La distanza che ci separa è scritto molto bene, è pieno di azione, ben strutturato e pensato (e non sarebbe potuto essere altrimenti visto che parla di narcotraffico messicano e delle indagini della task force). In più si trovano molti flashback, anche perché nonostante tutto, i sentimenti e l’amore dei due protagonisti è l’unica cosa che non si mette mai in dubbio – sì, anche se ci sarebbero stati tutti i motivi. È palese l’impegno e lo studio dietro il romanzo e devo ammettere che come cosa salta proprio all’occhio e che mi ha fatto davvero molto molto piacere. Sinceramente trovo che questo sia un romanzo veramente ben riuscito!

punteggio

Jess.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...