Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Narrativa Contemporanea · Recensione

Recensione – Ciò che l’amore non dice – India Solari

Buongiorno fanciulli, oggi torniamo con una recensione molto difficile per me perché avrò molto da dire in merito, quindi preparatevi psicologicamente. Ringrazio l’autrice per avermi spedito una copia in omaggio e per la fiducia riposta in me.

[Non vi prometto niente: né risate armoniche, né pianti agonizzanti. E nemmeno due occhi per fissare il soffitto.
Quello che so, però, è che io la conoscevo bene, Flower Burch.
Quello che so, è che il mio ricordo di lei vi potrà strappare almeno un sorriso, e forse, anche una lacrima.
Non vi resta che leggere.]

Scheda Tecnica

  • Titolo: Ciò che l’amore non dice – Brevi storie di cuori infranti
  • Autore: India Solari
  • Genere: Narrativa Contemporanea
  • Copertina flessibile: 167 pagine
  • Editore: Independently published
  • Data pubblicazione: 5 aprile 2020
  • Cartaceo: 9,88 euro

Sinossi

Le storie che racconto parlano di dolore. Un dolore forte e aspro che, talvolta, può portare alla pazzia; ma se si riesce a guardare oltre, si può assaporare la tortuosa e affascinante strada che è la vita: una via dove è possibile trovare l’amore verso la nostra stessa anima o verso le altre; una via che nasconde scelte difficili da intraprendere e incubi più neri della notte. C’è il rischio di perdersi. Eppure, soltanto la perdizione può portare a trovare nuovamente se stessi.

Biografia

India Solari nasce a Barcellona nel 2001. Inizia a scrivere brevi poesie e storie sulla piattaforma Wattpad a quindici anni e, da lì, decide di creare il suo primo vero libro a diciotto anni. Nel tempo libero suona la chitarra e ascolta musica rock; le piace dare vita a nuovi racconti di notte, mentre tutto intorno a sé è silenzioso e buio.

Recensione

[Mi ripeteva sempre che a volte si cono degli incontri, nella vita, che ti entrano dentro. Che ti aprono i sentimenti, pure quelli che non credevi nemmeno di avere. E ogni volta che me ne parlava, vedevo i suoi occhi accendersi. Ogni volta, la sua anima rideva: sentivo il suono della sua risata guidata dal vento.
E fu così che capì cosa volesse dire provare un sentimento.
Viverlo. E assorbirlo fino alle ossa.
Fino al cuore.]

Una delle letture più sconvolgenti di questo ultimo periodo. La cara Linda, fanciulla giovanissima ma perspicace, è riuscita a gestire una tematica molto austica nel mondo letterario, producendo così un effetto collatelare fortissimo dentro di me. Ma, veniamo per gradi.

Ciò che l’amore non dice è un chiaro inno a quella fase, nella vita, dopo aver afferrato, vissuto e lasciato un amore, che sia voluto o no. Una serie di racconti, più o meno lunghi, scandiscono alcune emozioni intrinseche nel nostro cuore, narrando tramite personaggi di riferimento, gli effetti di quelle sensazioni e come vengono proiettati nella vita.

[«Vuoi farti del male.» continua imperterrito. «E vuoi smettere, ma ormai è più forte di te e non puoi più farne a meno. È come una droga. Più soffri e più ti senti al sicuro.», deglutisce abbassando lo sguardo. «Più soffri e più hai bisogno di soffrire.» sussurra. Fissa ogni parte del mio corpo andare in frantumi, lentamente e ritmicamente, come le gocce di pioggia sul vetro; come le gocce di sangue.]

Verrà narrato in maniera alternata tra prima e terza persona, tra narratore esterno e pensiero del personaggio, tra persone o singolarmente. Tanti punti di vista che cercano di adattarsi ad un maggior pubblico, piccolo e grande.

[È un baratro complicato, il silenzio, puoi diventarne una vittima inconsapevolmente e non uscirne più.]

India cerca di mostrarti sentimenti come la paura, l’odio, le insicurezze, la sofferenza, il silenzio e il dolore attraverso parole che vanno dritte al cuore, nude e crude, forti tanto da far male e mostrando così le nostre più grandi fragilità che tendiamo a nascondere in un angolo ma presenti e prepotenti in noi. Ha trattato con tanta naturalezza quello che evitiamo di vedere, le nostre più grandi paure e l’odio creato intorno a noi per sbagli o errori rinfacciati o cercati.

Un mix di racconti molto riflessivi in modi ed intensità diverse. Alla fine di ogni singolo racconto vi rendete conto di quanto la nostra fragilità può spezzarci in mille pezzi e perdere ogni briciolo di coscienza. Rinascere attraverso gli occhi delle persone che ci amano ma ammettere di non amare noi stessi.

Un libro che dimostra quanto siamo simili nella nostra diversità, vincolati da emozioni che producono effetti logoranti e perenni, mutando il nostro vivere giorno dopo giorno.

Ok, siamo abituati a sentire che i momenti di sconforto ci rafforzano ma, come dimostra il libro di India, possiedono una strada molto ardua e, soprattutto, in salita…devi capire quanta forza hai nelle gambe e coraggio nel cuore.

[«Bene…Allora parleremo di paure.»
«Paure?» chiede la ragazza accanto a me, frastornata. «E perché mai?»
«Perché riuscire a riconoscere i propri limiti è un nuovo passo verso lo stare meglio.» ribatte Vincent. Sorride con quel solito sorriso tirato a metà, quello di chi tenta in tutti i modi di non guardare la parte marcia del proprio essere. «Di cosa avete paura?»]

Ciò che l’amore non dice è un libro che ti porti per tutta la vita perché in un momento di sconforto, ti rendi conto di non essere il solo a stare male e racchiudere dentro di se tutto il tuo malessere.

Forte, tangibile e indissolubile come le paure…

Consigliato se ami esplorare le tue mille sfaccettature, belle e brutte, e uscire cambiato…

Ringrazio India per le mille emozioni provate e ancora oggi segnate sulla mia pelle come piccoli tatuaggi indelebili. Ricordare quanta strada ho fatto, è stato un modo per confutare che la Palma ha proprio fatto una corsa verso la propria cima e l’amore ha trovato il mio cuore.

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...