@jesslibri · Contemporary Romance · contributors · Recensione

Recensione – Gli imprevedibili effetti dell’amore – Grazia Cioce

Buongiorno splendori, come state? Oggi sono qui a parlarvi di un libro che avevo adocchiato già quando è stato pubblicato in self, ma ora è passato tra le mani della Newton Compton e la storia l’ho trovata particolare, sicuramente una che non si vede proprio tutti i giorni, mi riferisco a Gli imprevedibili effetti dell’amore di Grazia Cioce.

Scheda tecnica

TRAMA

Emma Russo ha venticinque anni e lavora in uno studio che aiuta le aziende a rendere i propri dipendenti più coesi tra loro e quindi più efficienti. È l’ideatrice del Jungle Team Building, che consiste nel mandare il gruppo di lavoro in un luogo sperduto per una vacanza avventurosa e molto estrema… Nella vita privata Emma non lascia mai niente al caso: preferisce avere tutto sotto controllo piuttosto che improvvisare. Per questo, quando il capo decide che i suoi dipendenti – ultimamente troppo litigiosi – dovranno vivere in prima persona l’esperienza che propongono ad altri, è convinta che l’esperimento si trasformerà in un vero e proprio incubo. Non può prevedere che cosa le accadrà e soprattutto chi incontrerà. Per esempio Samuel, il veterinario del parco dove lei e i suoi colleghi trascorreranno la loro “vacanza”, che sarà anche il loro istruttore: un uomo che si fa beffe delle rigide regole secondo cui Emma si ostina a vivere. Tra risate, liti e battibecchi Emma dovrà trovare un modo per far fronte a tutti gli imprevisti che le capitano. E chissà che non riesca anche ad abbattere il muro con cui protegge il suo cuore… 

RECENSIONE

Devo ammettere che questo romanzo ce lo avevo già nell’ereader nella versione self ma sono stata contenta di vedere che Grazia Cioce ha avuto la possibilità di fare il salto, se così si può dire, anche perché non avevo avuto ancora modo di leggerlo. Gli imprevedibili effetti dell’amore è una storia molto carina, ben scritta, molto ironica ma nello stesso ci mostra il mondo di un’ipocondriaca.

Emma è un’appassionata di serie tv medical e soprattutto passa il suo tempo tra la sua farmacia di fiducia e dal suo medico curante.

Ha un’amica/coinquilina/collega di lavoro che “accetta” questa sua stranezza o comunque non la fa sentire ancora più strana.

A causa di alcuni malintesi finiscono a dover passare tre giorni in un campo per diventare una squadra coesa e da lì inizia il bello. Le scene simpatiche, che strappano sorrisi e risate, ci sono fin dall’inizio ma da quel momento, con l’intraprendente Samuel aumentano. I due fin da subito iniziano a battibeccare ma lui non nasconde la curiosità e l’interesse nei suoi confronti. Poi, diciamocelo chiaramente, è molto carino – sia nei modi, con i sorrisi, un po’ meno con le parole, ma nessuno è perfetto. Ma lui lo è, almeno per Emma.

In quei tre giorni ne capitano di tutti i colori, tanto che Emma dovrà mettersi in gioco totalmente. Eppure se parti con duemila medicine ma non puoi tenerne nemmeno una, non è facile… vi assicuro che il tutto è piuttosto particolare e interessante e questa storia ti porta a leggere pagina dopo pagina con sempre più interesse, facendoti staccare i pensieri per un po’.

Jess.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...