Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Collaborazione - Casa Editrice · Fantasy · Recensione

Recensione – Storm Vogel – Emiliano Buttaroni

Buongiorno fanciulli, oggi parliamo di una serie dedicata a tutti gli amanti dei draghi e delle leggende. Ringrazio anticipatamente di Emiliano Buttaroni per questa collaborazione e per la copia ricevuta. Anticipo subito che parliamo di un primo volume di una serie, dettaglio importante per il susseguirsi degli eventi.

[«Adesso va e ricorda: in questi tempi bui servono ali di Drago per volare, le loro fiamme per scaldare e i loro richiami per far brillare nuovamente le armature degli uomini giusti.» Surficial sorrise e gonfiò il suo petto con un sospiro.]

Scheda Tecnica

Sinossi

Sul continente di Palissandra gloriose alleanze comandate da impavidi cavalieri di draghi si sfidano per il dominio assoluto dei quattro regni. Magia, religione e antiche profezie guidano i cavalieri verso l’epilogo del loro destino. Sette cavalieri, sette spade, sette vite si intrecciano a formare un unico e fantastico viaggio verso la scoperta dell’essenza dell’onore. Battaglie epiche e scontri memorabili segneranno come pietre miliari il confine sottile tra disfatta e gloria.

Recensione

Prima di illustrare largamente questo libro, ci tengo a precisare diversi punti utili per la narrazione ed essenziali per il lettore al fine di appassionarsi ulteriormente a personaggi e dettagli.
La storia di oggi, è un fantasy con la F maiuscola perché possiede due caratteristiche che da fanciulla appassionata del genere, predilige: la mappa del paesaggio che verrà illustrato e uno schema dei diversi regni trattati. Qui Emiliano ci delizia non solo delle prime due caratteristiche ma bensì rilancia con numerosissime illustrazioni accattivanti e veritiere rispetto alla storia, ultimato da una leggenda dedicata a tutte le razze di draghi narrati nella storia. Già questo punto per me è veramente importante, offrendo un valore ulteriore all’opera e aumentando così le mie aspettative a mille.

[Ed è proprio nel profondo della notte che inizia questa storia; d’altro canto il buio è il luogo migliore per ascoltare le gesta di indomabili anime. Chi di noi almeno una volta da bambino non ha sognato di cavalcare un enorme drago, di essere al comando di una schiera di giganti, di urlare: «Arcieri! Al mio segnale scoccate le frecce! Illumineremo il cielo con i nostri fuochi! Noi questa notte diventeremo leggenda!»?]

Da buona storia e saga di fantasia, genere fantasy, il primo volume (al momento presente) narra la storia dei draghi e la nascita di una guerra dietro l’angolo, una base avvalorata da situazioni importanti e “pesanti” che giustificano un clima spiacevole sotto tanti punti di vista, anche se tutti sembrano non darne peso.

[Stormvogel è terra che un tempo fu dominio dei Draghi, situata al centro del mondo conosciuto dagli uomini, ormai in declino, stretta dal freddo, e torturata dalla guerra.]

Ma….certo fanciulli abbiamo un ma….il fato desidera mettere le sue radici attraverso una premonizione che porterà in carreggiata non uno ma bensì sette cavalieri.

[«Ripeti con noi il Sacro giuramento: un Cavaliere di Draghi è votato alla fedeltà, al coraggio, alla giustizia, alla verità… La sua spada difende i deboli, l’ira del suo Dragone si abbatte contro il malvagio e si inchina davanti alla natura del giusto… Mai per se stesso, mai per ricchezza…mai per avidità!»]

Questa scelta porterà allo sviluppo di scenari molto diversi e in continuo movimento. All’inizio (devo ammettere) avevo una paura folle di perdermi tra le descrizioni dei personaggi perché possiedo la capacità (super capacità, aggiungerei) di dimenticare molto facilmente i nomi ma, in questo caso, abbiamo la giusta divisione di ogni singolo protagonista, il suo collocamento e il suo spessore sia fisico che mentale. Le situazioni intrecciate a loro porteranno a interfacciare il lettore a diverse scene forti descritti in maniera intensa, senza tralasciare nulla capendo il peso di determinate reazioni.

Ho trovato una narrazione sempre molto calzante, quasi a livello cinematografico perché scadenzato tra momenti quieti e di narrazione/descrizione con successivi momenti di azione e suspance, confermato da una prosa in chiave fantasy perfetta.

[Il destino, libero per definizione da schemi e strade prescritte, alle volte riesce a sorprendere pure il più cinico degli esseri viventi e, quando l’oscurità inizia a rafforzare la sua presa, ecco che una fioca luce si accende e con calma attende coloro che la sapranno alimentare.
Così ha inizio questa straordinaria avventura, con queste parole, scolpite nella dura pietra, madre di Stormvogel.]

Naturalmente, essendo il primo volume, il finale rimane aperto e l’inizio può risultare pieno di spiegazioni ma (secondo il mio parere) doverosi. Chiude un ciclo e fonde le basi per il successivo dove spero di vedere ancora più azione e forza.

Un libro adatto per chi ama il genere. Non sono molto convinta che può piacere a chi non ha mai tentato la lettura dei fantasy perché può risultare molto diretto (per me aspetto positivo ma la lettura è soggettiva) e pieno di basi necessarie in una buona storia, soprattutto con i personaggi presenti in questo volume, numerosi e caratterialemente diversi.

Il sapore del vero Cavaliere, si respira in maniera forte e prepotente, destreggiato da immagini di draghi dalla peculiarità diverse e magnifiche, tanto da affascinarvi e ammaliarvi. Consigliato.

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...