Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Collaborazione - Casa Editrice · intervista

Intervista – @melania_fusconi

Recensione – Le anime di Leggendra – Melania Fusconi

1. Benvenuta nel blog Un tè con la Palma, iniziamo subito con una domanda semplice per rompere il ghiaccio.

Descrivi la tua persona brevemente e utilizza un aggettivo per racchiudere al meglio il tutto.Sono un’inguaribile romantica. Disegno per passione e invento storie grazie ai miei sogni. Ho una fervida immaginazione, infatti, che non mi lascia nemmeno dormire! Ha, ha, ha!Sono testarda come il mio segno zodiacale: il Toro. 

2. Come nasce questa storia?

Nata nel 2003 per diventare un fumetto disegnato sempre da me, è diventato un libro perchè la scrittura mi permetteva di spaziare nella fantasia. 

3. Notando la protagonista femminile, la domanda nasce spontanea, quanto di Alhena è tratto dalla tua personalità?

Alhena è molto forte e sa bene ciò che vuole. E’ istintiva e ribelle. Perciò, sì, era inevitabile che fosse come me 😉

4. Durante la narrazione non possiamo non osservare i nomi scelti per i personaggi, particolari e diversi dal solito, qualche curiosità in merito? 

Leggendra è una stella della costellazione del Drago, essa è il suo cuore. Alhena è una delle stelle più luminose della costellazione dei Gemelli e, il nome alternativo della stella in arabo vuol dire “la spelendente”. Elbereth, un personaggio che troverete nel libro viene dal mondo di Tolkien e vuol dire “Signora delle stelle”. Questi sono solo alcuni nomi, e hanno a che fare con le stelle perchè c’è un motivo che scoprirete nel seguito della saga 😉 

5. Un aneddoto di questa storia?

Non è solo un fantasy… 

6. Sfatiamo subito questa informazione, ci sarà un seguito, ma la domanda fondamentale è “quanto mi devi tenete insonnia prima di avere il seguito”?

Questo è il primo libro della saga. Il secondo vorrei che uscisse a Ottobre come è uscito il primo. Dovrò spedirti qualche tisana per dormire! 

7. Quale personaggio è stato difficile da pensare e plasmare?

Mmm, il tutore di Alhena mi ha dato del filo da torcere ma gli voglio comunque bene. 

8. Considerando la struttura e tutta la narrazione, quanto tempo hai dedicato alla nascita di questo libro?

Ho iniziato la stesura a computer nel 2012 perciò ci è voluto un bel pò di tempo. E comunque non ho ancora ideato il finale, nel senso che so come voglio che finisca ma non so come ci arriverò. 

9. Da fonti certe (la stessa autrice) la copertina è di tua creazione, come nasce questo personaggio?

L’editore, Marco Solfanelli, mi ha dato anche questa bella opportunità, e lo ringrazio molto. Alhena in origine era albina con occhi rossi, proprio come è ora! Ha, ha, ha! Nel tempo si è trasformata nella brunetta dai riflessi ramati e dagli occhi di ghiaccio. E’ stato un percorso illustrativo molto importante. Ho preso spunto dagli artisti che più mi piacciono e il risultato mi soddisfa molto. 

10. Ultima domanda e poi spinosa, progetti futuri?

Come dicevo la mia fantasia è incontrollabile e ho già nel cassetto altre storie fantastiche e non. Saranno sempre protagoniste femminili perché le donne sono fragili ma hanno tanto coraggio da mostrare. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...