Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Recensione · Romance

Recensione – Take my breath away – Giada Grimaldi

Buongiorno fanciulli, oggi parliamo del libro di Giada Grimaldi che ringrazio anticipatamente per la copia cartacea e sono onorata di parlarne sul blog.

L’amore non era altro che un mistero inspiegabile di cui si conoscevano solo i sintomi. Potevi cantarli, recitarli e perché no, disegnarli, ma erano solo e sempre sintomi di qualcosa di irrazionale.

Scheda Tecnica

Trama

Alessia Molinari era un prodigio. Ogni suono del mondo per lei diventava danza. Ne avevano consapevolezza i genitori, se ne erano accorti i pezzi grossi che l’avevano rubata all’Italia per la soleggiata California. Oggi a venticinque anni ha tutto, fama, successo, soldi, una bella casa, amici fidati che la amano e insegna in una delle accademie più importanti del mondo. Una vera oasi felice, pronta a dar vita ad un progetto che aiuterà tanti ragazzi di strada ad avere un posto nel mondo della danza, in lizza per vincere il premio più ambito dai coreografi di tutto il mondo non può desiderare altro dalla vita…fino all’incontro con Lucas. Dissoluto fino al midollo, arrabbiato con il mondo, drogato e alcolizzato sfinito dalla vita, sconvolge la sua isola di pace, la sua bolla perfetta in cui vive capovolgendo tutto il suo mondo. Per la prima volta Alessia sente di essersi ingannata per tutta una vita, lei che racconta l’amore con la danza, non fa altro che mostrarne solo un desiderio mai provato, un sogno mai fatto, un’ emozione mai vissuta. 

Tra Los Angeles e Londra, tra spettacoli e gare di ballo, tra invidie e amicizie Lucas e Alessia si scontrano, si cercano, si trovano per poi distruggersi e salvarsi come in una partita senza regole dove le carte si mescolano continuamente, ma dove entrambi finalmente iniziano a vivere.

Recensione

Cosa succede se la vostra vita perfetta è al limite dell’imperfezione? Mi spiego meglio…

Alessia Molinari è una ragazza con il destino scritto sulle sue scarpette da ballo. La perfezione dei suoi movimenti e il suo talento, hanno lanciato la sua persona sempre più in alto, tanto da meritare un posto come docente presso la Internation Academy. Tutto perfetto, in apparenza.

[«Quello che vi ho voluto dimostrare è che le emozioni più forti sono quelle più semplici. Non hanno bisogno di grandi parole per essere scatenate o di gesti eclatanti per lasciare senza fiato. La giusta melodia può accompagnare il più banale dei testi e scatenare un tumulto di emozioni, una vera e propria tempesta nei più duri dei cuori. La giusta magia rende tutto speciale. Semplice no?» spiegò l’insegnante vedendo un guizzo di comprensione negli occhi dei suoi allievi.]

Grazie al suo impegno e tenacia, riesce a intraprendere un progetto dedicato all’insegnamento serrato e relativa borsa di studio, ad un gruppo di ragazzi per strada permettendo loro di “mettersi in gioco” seriamente e ricevere quella possibilità che lei stessa aveva colto, anche a costo di allontanarsi dalla sua famiglia e scappare in California.

[“Perché tutto di me ama tutto di te,
ama le tue curve e i tuoi spigoli.
Tutte le tue perfette imperfezioni.
Dammi tutto di te, ti darò tutto di me.
Tu sei la mia fine ed il mio inizio,
anche quando perdo, vinco
perché ti do tutto,
tutto di me e tu dai tutto, tutto di te.”]


Durante le sue giornate riceve l’invito ad un evento/premiazione come ospite, senza sapere che tra quei nomi selezionati verrà citato proprio il suo dalle labbra dell’attore Lucas.
Scopriamo fin da subito che questo sedicente attore ha un curriculum niente male: droga, alcool e donne precedendono la sua persona più di qualunque altra cosa, rendendolo un personaggio burbero e tenebroso. Ragazze calme non affrettate subito i pensieri prevedibili, perché io stessa aveva “inizialmente” pensato ad un cliché ma….colpo di scena avrete la vostra storia.

[«Ma figurati se non lo so, però cerco di essere me stessa sempre! Credo che in una persona non possa esistere una sola personalità ma molteplici, legate da una serie di principi importanti come per esempio l’onestà. Mi spiego meglio, io sono onesta con tutti, ma chiacchierona solo con chi mi piace. In fin dei conti sono sempre me stessa ma decido io a chi concedere di più» spiegò lei serena.]



I due protagonisti avranno modo di scontrarsi e lottare a suon di svolte perché entrambi consapevoli delle pecche dell’altro e i limiti da essi derivati. Alessia ha tutto dalla vita, una bella casa, un bel lavoro, unito alla sua passione ma non possiede quel pizzico di pazzia che nella vita manca. Lucas è pieno di follia senza un briciolo di buon senso, amplificato dall’ambiente malato che circonda la sua quotidianità.

[Ma poi ricordava tutti i suoi sacrifici: non aveva avuto un’adolescenza come gli altri, non era mai stata al ballo di fine anno, aveva passato gli ultimi sei compleanni senza la sua famiglia. Era stata sempre ligia, studiosa, affidabili e tranquilla. Il curriculum più noioso di tutta la storia di una venticinquenne. Quello era certamente un regalo, non una punizione.]

Analizzare questi due caratteri porterà Giada a scelte ponderate ma drastiche, esasperando i personaggi nei loro modi di pensare e vedere la propria vita, attraverso una prosa iniziale più lenta e descrittiva, sostituita da un vortice di situazioni che dimostreranno quanto potere hanno le nostre scelte.

[Fece partire la demo di Ed Sheeran che con la sua “Thinking out Loud” cantava:
“Le persone si innamorano in modi misteriosi, anche solo sfiorandosi le mani”.
L’amore non era altro che un mistero inspiegabile di cui si conoscevano solo i sintomi. Potevi cantarli, recitarli e perché no, disegnarli, ma erano solo e sempre sintomi di qualcosa di irrazionale.]

Ci sarà un cambio di rotta che riuscirà a stravolgere perché pieno di controverse sia con i protagonisti ma, soprattutto, con voi stessi perché porterete contro di loro ad armi pari…debolezze contro debolezze.
Un libro pieno di significati contrastanti ma ben motivati nel tempo. Ho notato quanto la storia riusciva a prendermi quando da metà libro ho cercato di capire la fine. Vi dirò pensavo a tutto tranne a come si svolgono i fatti. Bello, alcune volte estremizzato ma giustamente stiamo in un romanzo e posso accettare momenti di fantasia ma, nel complesso molto molto bello.
L’unica mia paura era proprio il non capire il potere della danza per Alessia perché non possiedo nessuno studio in merito ma, grazie alle descrizioni di Giada, sono riuscita a percepire le vibrazioni e sentimenti che provava la protagonista in ogni singolo movimento, i brividi di passione solo per pensare un passo e un momento di pathos per qualsiasi attimo di danza. Bellissimo.

Super consigliato, un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma.

View this post on Instagram

TITOLO: TAKE MY BREATH AWAY @nelcuorepersempre3329 AUTRICE: GIADA GRIMALDI GENERE: ROMANCE . TRAMA . Alessia Molinari era un prodigio. Ogni suono del mondo per lei diventava danza. Ne avevano consapevolezza i genitori, se ne erano accorti i pezzi grossi che l’avevano rubata all’Italia per la soleggiata California. Oggi a venticinque anni ha tutto, fama, successo, soldi, una bella casa, amici fidati che la amano e insegna in una delle accademie più importanti del mondo. Una vera oasi felice, pronta a dar vita ad un progetto che aiuterà tanti ragazzi di strada ad avere un posto nel mondo della danza, in lizza per vincere il premio più ambito dai coreografi di tutto il mondo non può desiderare altro dalla vita…fino all’incontro con Lucas. Dissoluto fino al midollo, arrabbiato con il mondo, drogato e alcolizzato sfinito dalla vita, sconvolge la sua isola di pace, la sua bolla perfetta in cui vive capovolgendo tutto il suo mondo. Per la prima volta Alessia sente di essersi ingannata per tutta una vita, lei che racconta l’amore con la danza, non fa altro che mostrarne solo un desiderio mai provato, un sogno mai fatto, un’ emozione mai vissuta. . Tra Los Angeles e Londra, tra spettacoli e gare di ballo, tra invidie e amicizie Lucas e Alessia si scontrano, si cercano, si trovano per poi distruggersi e salvarsi come in una partita senza regole dove le carte si mescolano continuamente, ma dove entrambi finalmente iniziano a vivere. . RECENSIONE COMPLETA SUL BLOG (LINK IN BIO) UNTECONLAPALMA.COM . #recensione #collaborazione #fornitoda #giadagrimaldi #takemybreathaway #romanzorosa #videorecensione #iorestoacasa #leggerecurailcuore #ioleggoacasa

A post shared by Palma 📚📚📚 #bookblogger (@unteconlapalma) on

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...