@jesslibri · Chick-lit · contributors · Recensione

Recensione – Mai una gioia – Lea Landucci

Buongiorno splendori! Come state? Oggi sono qui a parlarvi di un’autrice esordiente ma che non è sconosciuta, perché molti la conoscono per il suo blog, per le sue recensioni, magari qualcuno di voi la segue su Instagram visto che offre anche consigli per tenere un profilo attivo e avere più interazioni possibili… insomma, sto per parlarvi del libro di esordio di Lea Landucci: Mai una gioia. Amori e altri inciampi.

Scheda tecnica

  • Titolo: Mai una gioia. Amori e altri inciampi.
  • Autore: Lea Landucci
  • Editore: Self publishing
  • Genere: Chick-lit
  • Data di pubblicazione: 2 aprile 2020
  • Ebook: €1,99
  • Copertina flessibile: €10,40
  • DISPONIBILE SU KINDLE UNLIMITED!
  • LINK D’AQUISTO

TRAMA

Cristina ha trent’anni, vive a Firenze ed è una investigatrice digitale: scopre tutto su tutti analizzando i loro profili sui social network! È tanto competente e brillante sul lavoro, quanto imbranata e sfigata nel resto della vita. Ha una madre insopportabile, un padre insicuro, e le sue migliori amiche vivono a centinaia di chilometri da lei. Il suo ex l’ha lasciata un anno fa con un SMS, il giorno di Natale, e da allora si sente dannatamente sola, anche se non lo ammette. Si barcamena tra la sua “mania dei maniaci”, la sindrome da parlata non supervisionata e la propensione all’innamoramento istantaneo (non ricambiato). L’apoteosi del mai una gioia. Ma quest’anno ha deciso che sarà IL SUO anno! Ridurrà a zero le aspettative e si godrà tutto ciò che arriva, con assoluta leggerezza!
Applicherà alla lettera le “regole per la perfetta seduttrice”: puntare, sedurre, colpire e abbandonare. Tutto chiaro. Forse.

RECENSIONE

Questo libri è uscito i primi di aprile e devo ammettere che lo stavo aspettando… un po’ per la tanta pubblicità che è stata fatta, un po’ perché seguendo il profilo di Lea Landucci, la curiosità era tanta. Devo ammettere che non è stato semplice entrare nella storia, diciamo che non è stato amore fin dalla prima parola, ma con l’andare avanti nella lettura, mi sono resa conto che non stavo impazzendo per la storia perché stavo trovando troppe similitudini con me stessa. Sì, sembra un controsenso, lo so.

La storia ci fa conoscere Cristina, e il titolo del libro rappresenta la vita di molti: Mai una gioia! Questo romanzo non gira attorno alla storia d’amore, e anche questo non mi ha fatto impazzire inizialmente, ma poi… beh, ho cambiato idea. Insomma, questa è una storia da assaporare, da vivere, ma soprattutto da capire. La storia d’amore c’è, tendo a precisarlo per le romantiche come me, però non è quello il punto. Il punto è Cristina, la sua vita, le sue amiche, la sua famiglia… l’amore verso se stessi. È una cosa che faccio di rado, ma voglio lasciarvi una frase del libro: “Una volta una tizia mi disse che la felicità è prima di tutto una responsabilità: bisogna lottare per raggiungerla, lo dobbiamo a noi stesse“.

Vorrei aggiungere che ho avuto modo di parlare con l’autrice stessa e – parole sue – sono riuscita esattamente a c’entrare il senso del romanzo.

La protagonista del libro, che potrebbe rappresentare ognuno di noi, ne passa di tutti i colori, un po’ a causa delle piccole sfighe che la perseguitano, un po’ perché nel male riesce a vederci comunque il bene.

Prima di salutarvi, ho un’altra piccola ammissione, finita la lettura ho sbirciato alcune recensioni di altre blogger (volevo sapere se i miei pensieri fossero condivisi) e ho più volte letto che il finale le ha stupite… ma sapete che vi dico? Questo è stato l’unico finale che avrei accettato e in cui speravo. Quindi… questa è stata una lettura veloce, scorrevole, il testo è ben scritto e ben strutturato. Avevo molte aspettative su questo romanzo, non lo nego, e ammetto che forse mi aspettavo di farmi più risate, ma in realtà questa storia mi ha lasciato molto di più, e credo che l’importante sia proprio questo.

Se cercate una storia dove l’amicizia è sinonimo di famiglia, dove la protagonista impara ad amarsi e ad amare e soprattutto dove l’amore non è solo quello verso un’altra persona, allora questo libro potrebbe fare al caso vostro. L’autrice si è buttata, ha voluto darsi una possibilità e sono certa che questo non sarà il suo unico romanzo. Ne sentiremo parlare presto, me lo sento.

Jess.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...