Amministratrice @unteconlapalma · Chick-lit · Collaborazione - Autori Emergenti · Recensione · Review Party

Review Party – Arianna, Teo e il Milotauro – KiarAmaly

Buongiorno fanciulli, oggi parliamo del primo volume di una serie di novelle che la cara KiarAmaly ha gentilmente ideato per la nostra delizia. Ogni singola uscita tratterà temi mitologici, rinventando e rimandando fatti e persone. Ogni storia é singola a se stessa e troverete interessante sapere che la ciliegina sulla torta è il genere: sono tutti proiettati ai chicklit. Preparatevi perché le risate saranno tante, anche se parliamo di novelle.

INFO sul progetto:- questa novella è la prima della serie “Amori Mitici”, che sarà composta da novelle chick-lit liberamente ispirate a famosi miti greci- ogni novella è autoconclusiva e ambientata in epoca contemporanea (i personaggi secondari non saranno ripresi nelle novelle successive, ogni novella presenterà un mito diverso, naturalmente adattato dalla mia immaginazione)- la seconda novella è in stesura, sarà pubblicata a maggio 2020 (spero di farcela!)- saranno in formato ebook, riunite in una raccolta cartacea una volta conclusa la serie.


Scheda Tecnica

  • Titolo: Arianna, Teo e il MiLotauro
  • Serie: Amori Mitici, vol.1
  • Autore: Kiara Maly
  • Editore: Self Publishing
  • Pubblicato il: 10 dicembre 2019
  • Ebook: 0,99€
  • disponibile su Amazon, Kobo Store e principali store online (per questo non è KU)

Sinossi

Per innamorarsi, a volte, sono sufficienti cinque secondi precisi… eppure, per realizzare di essere innamorati, e poi per dichiararlo, potrebbe non bastare una vita.
Arianna e Teo, neo-adulti per età, ma adolescenti nell’approccio ai sentimenti, si incontrano e si scontrano nella labirintica e fantasiosa ricostruzione del mitico Palazzo di Cnosso, a Creta. Il femminismo patinato di Arianna si lascerà ammaliare dal tanto ostentato quanto fragile maschilismo di Teo? L’attrazione iniziale tra i due dovrà superare diverse prove, non ultima la diffidenza reciproca, per maturare e trasformarsi in un sentimento vero e profondo. E dovranno fare i conti anche con un ingombrante terzo incomodo, il possente motociclista chiamato
‘Milotauro’.
Se hai voglia di una lettura leggera, frizzante e un po’ pepata, che scorra piacevole e rapida, lasciandoti un retrogusto dolce in bocca, fatti stuzzicare il palato da “Arianna, Teo e il MiLotauro”. Questa novella chick-lit contemporanea e autoconclusiva, prima di una serie di ‘Amori Mitici’, è liberamente ispirata al mito greco di Arianna e Teseo, del labirinto e del leggendario Minotauro.
Considerata l’ambientazione tra i vigneti cretesi, la storia potrebbe pure concludersi allo stesso modo, con la provvidenziale apparizione del dio Dioniso, in una delle sue molteplici forme.

Recensione

[“Nessuna donna d’ora in poi creda più ai giuramenti di un uomo, né giudichi sincere le sue parole. Quando il loro cuore desidera ardentemente qualcosa, non temono di giurare né risparmiano promesse; ma appena la passione furiosa del cuore è stata saziata, si scordano della parola data e dimenticano i giuramenti.”]

La nostra protagonista è proprio Arianna, una ragazza diversa, estrosa e compressa sotto tanti punti di vista, ribelle in una famiglia molto numerosa e particolare, che vive nelle bellissime terre di Creta, nella Grecia.

La particolarità del suo nome, e relativa origine, porterà Arianna a contrastare i ragazzi che la circondano con aggressività e una lingua viperina ahahaha direi proprio la protagonista più tagliente della storia.

[Lo sguardo che mi restituisce mia madre è proprio un misto di compassione e frustrazione: “Ecco, ora ho individuato il nocciolo del problema. Siccome Arianna significa ‘casta e pura’, temi che i ragazzi non si avvicineranno a te. Ma, primo, sei una bellissima fanciulla e, secondo, puoi star serena che ben pochi ragazzi si interessano di etimologia.”]

Ma la storia ci porta un piccolo dettagli super intrigante e trash ahahhaha, il padre di Atianna decide di candidarvi all’elezione per diventare amministratore di Creta ma necessita di una guida e soprattutto di un braccio destro adatto a gestire il suo aspetto agli occhi della gente e relativa votazione. Ed è qui che compare Teo,  un giovane “markettaro”, conosciuto per fare faville e assunto per elogiare la figura di Mercurio Nosseri, il padre di Arianna. 

Una novella gestita dai due punti di vista dei nostri protagonisti principali, Arianna e Teo vi porteranno alla risata facile attraverso capitoli più o meno corti ma ben sviluppati. Ovviamente parlando di una novella, la storia sembrerà breve, ma posso assicurarvi che nella vostra testa sembrerà di leggere un vero romanzo, tanto vi appassionate agli eventi e progressi nella storia.

Ho amato tantissimo l’idea di base perché è geniale, ben argomentata da citazioni a inizio capitolo che possono racchiudere tranquillamente il capitolo stesso e l’alternanza dei punti di vista perché arricchisce la narrazione.

Devo dire che, sinceramente, ho proprio il debole per la scrittura di Kiara, così pulita, trasparente e concreta. I protagonisti hanno sempre un carattere difficile e riuscire a trasmettere sensazioni in poche pagine, non è cosa da poco.

Non mi soffermerò su dettagli o riferimenti perché essendo molto breve si può entrare nello spoiler ma posso assicurarvi che passerete delle bellissime ore a ridere e simpatizzare con una commedia, dal sapore americano e dal tocco frizzante.

Ottimo lavoro Kiara, complimenti.

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...