@nancyautrice · Collaborazione - Casa Editrice · contributors · Recensione · Rosa

Recensione – Il Dipinto – Gloria Pigino

Scheda Tecnica

Sinossi

A poche settimane dalle nozze, la futura suocera dona a Eleonora il corredo di famiglia, contenuto in un vecchio baule. Al suo interno, la ragazza trova uno scrigno in cui sono custodite alcune lettere ingiallite, risalenti al Secondo Dopoguerra, e la foto di una neonata.
Il destinatario della missiva è Ascanio, bisnonno di Alessandro, suo futuro marito. Ma chi è la misteriosa Bel che ha firmato quelle lettere cariche d’amore? E chi è la bimba ritratta nella foto? C’è un solo nome, Adelle, sul retro della fotografia, e una data, 1947.
Eleonora e Alessandro iniziano le loro ricerche, che li condurranno in Irlanda. Qui, in un antico maniero avvolto da un’aura suggestiva, verrà loro svelato il mistero che ruota intorno alle lettere e a un misterioso dipinto che pare nessuno abbia mai visto. È davvero esistito o è frutto dell’immaginazione popolare? E se esiste, dove si trova?

Recensione

Eleonora e Alessandro sono una giovane coppia di fidanzati vicini al matrimonio e ottimi lavoratori tanto da essere premiati. Lui grazie alla sua famiglia possiede dei vigneti di cui si cura, fin da piccolo grazie ai suoi cari matura questa passione per i vini pregiati.
La madre un giorno decide regalare alla fidanzata del figlio un corredo fatto a mano che è rimasto per tanto tempo. Lei non è consapevole del fatto che in quel baule c’è qualcosa che è rimasto nascosto, ossia delle lettere integre nonostante il tempo. Sia Eleonora che Francesca rimangono affascinate da quella scoperta, investigano scoprendo che le lettere erano indirizzate al bisnonno di Alessandro. E non solo. Ritroveranno anche un oggetto interessante, ossia la foto di una bambina risalente agli anni della guerra.
Le donne non potranno fare a meno di capire chi avesse scritto le lettere al bisnonno e chi fosse la bambina ritratta nella foto. Francesca non smetterà mai di cercare, ma non scoprirà nulla di rilevante se non l’esistenza di una villa abbandonata.
La stessa dimora verrà menzionata anche nelle lettere ma non aiuterà un granché gettando ancora più ombre sulla figura del vecchio.
Che ti rapporto legava la donna misteriosa con bisnonno di Alessandro, i vari salti nel passato riusciranno a condurle al ricordo di un quadro dipinto proprio dall’uomo dal passato misterioso.
Dove si trova quel quadro?
Riusciranno le donne a trovare le risposte?
Il romanzo è ben strutturato, senza creare confusione, l’autrice riesce a saltare da uno spazio temporale ad un altro, il passato e il presente.
Gloria riesce a narrare benissimo la storia analizzando ciascun personaggio.

Oltre ad essere una storia d’amore, oserei dire che abbia un pizzico di giallo, proprio per i misteri e i segreti che saranno poi svelati.
L’autrice riesce a trasmettere forti emozioni e ad trascinare il lettore, questo anche grazie alla sua eleganza nello scrivere.
A quanto so la Pigino ha scritto altri libri, e se così fosse, sarei curiosa di leggere altre sue opere.
Lo consiglio, è una lettura che non appesantisce, anzi, soprattutto questo in periodo può essere una ottima compagnia.

Nancy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...