@jesslibri · Chick-lit · Collaborazione - Casa Editrice · contributors · Recensione · Review Party

Review Party – Nata sotto il segno della sfiga – Sarah Arenaccio

Buongiorno splendori, oggi sono qui a parlarvi di un libro uscito poco più di un mese fa, di un’autrice che ho già avuto modo di conoscere avendo già letto un altro suo libro e che mi ha convinta anche con questo romanzo. Di chi sto parlando? Di Sarah Arenaccio, con Nata sotto il segno della sfiga, editori Literary romance!

Scheda Tecnica

Trama

Beatrice Bordin è una (quasi) trentatreenne romana, che non ha mai avuto una relazione sentimentale degna di questo nome. Il suo migliore amico, Anthony, cerca di spronarla a darsi una mossa; la classifica settimanale di Paolo Fox è, per loro, un momento irrinunciabile e si dà il caso che l’astrologo abbia previsto un nuovo anno favorevole al segno zodiacale di Beatrice, che si ritroverà a fare i conti con più di una novità. Nel giro di una giornata conosce, infatti, due uomini, Emiliano e Luca, molto diversi tra loro ma entrambi interessati a lei.
Senza rendersene pienamente conto, Beatrice resta invischiata in un triangolo amoroso difficile da gestire.
Dopo aver rovinato tutto con entrambi, è costretta ad affrontare la propria precarietà sentimentale, mentre la fede in Paolo Fox inizia a vacillare.
Il pronostico dell’astrologo si è dimostrato fallace, e oltre a essere ancora single, Beatrice è sull’orlo del licenziamento per non aver consegnato il manoscritto a cui stava lavorando. Insomma, un disastro su tutti i fronti…

Recensione

In questi giorni, dove sembra che nulla sembri andare per il verso giusto, leggere questo libro mi ha strappato sorrisi e mi ha fatto rivedere molto nella protagonista… dove il #maiunagioia sembra avercelo stampato in fronte. Beatrice ha una famiglia invadente, la madre soprattutto (ma che vorrebbe solo il suo bene, anche se vedono la vita in maniera diversa), ha un migliore amico che si preoccupa per lei, che l’affianca sempre e la segue nelle sue avventure… ma anche lui non è così fortunato in amore e proprio per questo insieme sono fantastici, infatti le loro scene sono quelle che ho preferito. Il tutto non ruota attorno alla/alle storie d’amore, ho trovato esserci una crescita personale nella protagonista, anche se condito tutto tra ironia e sfighe varie, e l’ho molto apprezzato.
Nata sotto il segno della sfiga è un libro che si legge molto velocemente, un po’ grazie alla frizzantezza della storia, un po’ perché le continue sfighe della protagonista ti porta a volerne sapere di più.
La storia è molto scorrevole, ben scritta, ben congeniata e proprio per questo si legge in poco tempo. Purtroppo non posso fare spoiler ma vorrei ribadire quanto abbia trovato il romanzo scritto bene, che non è cosa da poco. Ho apprezzato molto la vena ironica, mi ha aiutato a staccare la spina a evadere un po’ i pensieri e direi che in questo periodo abbiamo tutti bisogno di ciò. Quest’autrice merita, lo avevo già capito leggendo Specchio riflesso, ma con questo libro me ne ha dato la certezza ed è stato un vero piacere poter leggere questo libro per il review party.

Jess.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...