Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Fantascienza · Recensione

Recensione – L’Isola di Heta – Sandra Moretti

Buongiorno fanciulli, oggi scopriamo un mondo alternativo e distopico, che la pelle d’oca continua a fare eco ai miei pensieri brrr Sandra ha deciso proprio di metterci in difficoltà….come? Continua a leggere la recensione.

Scheda Tecnica

  • Titolo: L’isola di Heta
  • Volume: 1
  • Autore: Sandra Moretti
  • Copertina flessibile: 184 pagine
  • Editore: Tabula Fati; Edizioni Tabula fati edizione
  • Data pubblicazione: 22 ottobre 2016
  • Collana: Sci-Fi collection
  • Genere: Fantascienza
  • Cartaceo: 11,90 euro

Trama

“I Quattro Spiriti di Aria, Acqua, Terra e Fuoco avevano creato Heta come un luogo in cui poter finalmente vivere in pace. Ma una convivenza fra elementi tanto diversi non era possibile. Presto nacquero i primi dissapori: ogni Spirito vantava il merito dell’impresa e reclamava maggiore potere per sé soltanto”… Esistono tanti mondi quanti ne puoi immaginare… questa è la verità che la giovane Thea Bright scoprirà quando verrà inaspettatamente catapultata su Heta, un pianeta parallelo, uguale e diverso dal suo, ma altrettanto “umano” e per certi versi spaventoso. Perché è arrivata lì? Quali segreti nasconde quell’isola che la spaventa e la attrae allo stesso tempo? Che cosa c’entra lei con lo strano mistero legato allo spicchio 12 e, soprattutto, cosa la lega a Nathan Delphi, affascinante Tenente che protegge il suo mondo?

Recensione

Avete mai avuto l’impressione che la nostra vista sia lo specchio di un mondo parallelo, in una galassia opposta? Ecco, questo libro darà sfogo a tutta la vostra immaginazione perché Sandra Moretti ha creato un mondo (L’isola di Heta), governato da ligie regole e prestabiliti comportamenti per una vita serena all’insegna della pace.

Ma, per la nostra protagonista Thea, non è andata proprio così.

La cara fanciulla è reduce dal funerale del padre, deceduto per cause ancora troppo misteriose, mentre rifletté sui diversi cambiamenti le cose prendono una piega inaspettata. La sua vita avrà un viaggio turbolento in un nuovo mondo. L’isola di Heta.

[In che posto sono finita? In un Paese civile non si arresta una persona solo perché cammina senza un chip per strada e perché non ha il senso dell’orientamento. Ah sì, e dice di venire da un altro mondo…]

Tutto questo avviene nelle primissime pagine, quindi, il mio stupore era palpabile e l’interesse (di conseguenza) alle stelle…ragazzi queste sensazioni non hanno mai lasciato la mia testa dall’inizio alla fine. Mai.

Troviamo un percorso scandito da una prosa decisa, scorrevole e mai statica che permette di rimanere sempre attenti anche nei momenti più seri o dedicati alle spiegazioni.

[Porto tutto sul letto e inizio a mangiare, godendomi quella splendida vista mare. Sembra di stare in vacanza, servita e riverita….Già, con un limite piccolo piccolo: sono confinata in una torre di vetro, come la più sfigata delle principesse.]

Il mondo creato da Sandra è una chiara rappresentazione della società costante e statica, dedita ai doveri e senza nessun tipo di trasporto molto simile ad alcune realtà vicine a noi. Un mondo creato dai quattro elementi fondamentali della vita, lasciando il dovuto spazio alla tecnologia e al progresso.

Ho amato la costruzione di un mondo che verrà messo in difficoltà dalla comparsa di una persona proveniente da un altro mondo. La stessa Thea (fate caso al nome della protagonista e quello dell’isola, vi dice niente?) È un soggetto molto contraddittorio perché sembra, in apparenza, essere trasportata dagli eventi senza nessun potere decisionale ma che si rivelerà una giusta figura primaria che offre appigli di interesse.

Un vortice di situazioni vi porterà costantemente in viaggio per questo mondo e avventura fatta da realtà e dettagli paradossali che amerete come me. Devo dire che, anche se parliamo di una serie, questo libro non manca di interesse. Le domande non rimangono mai in sospeso e il finale lascia soddisfatti e con la voglia di sapere dove continuerà il seguito.

Molto molto consigliato. E devo rimarcare il mondo delle blogger per parlare troppo poco di un libro come questo. Super consigliato del mio 2020.

Ottimo lavoro Sandra.

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...