Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · Fantasy · Recensione

Recensione – Le anime di Leggendra – Melania Fusconi

Buongiorno fanciulli,
oggi parliamo di un libro in collaborazione con una dolce donzella Melania Fusconi, che ci propone una saga dal sapore molto forte, con una protagonista complessa da capire nei suoi mille specchi di cristallo.
Ringrazio l’autrice per la fiducia e l’interesse per il mio parere, il suo libro offre molto di cui discutere.
Pronti??? Via!!!

Scheda Tecnica

Trama

“Nel mondo di Leggendra c’è il Villaggio Celato che nascosto nella foresta di Evergreen è protetto da una barriera magica che non permette agli abitanti di uscire ne di entrare se non da un portale che si può aprire solo con la magia. Gli abitanti di Leggendra sono infatti divisi in due generi: i Gifter, che hanno il dono della magia e i Nog che invece non ce l’hanno.
Leggendra​ è un mondo dilaniato da secoli di guerre tra due grandi fazioni: il Regno e l’Impero.
La protagonista di questa storia si chiama Alhena ed è un’adolescente orfana che sogna di diventare un soldato, per onorare la memoria della madre, morta proprio per proteggerla da un attacco dell’Impero nemico. Ma il suo tutore, mastro Haber, che è un Gifter, si oppone. Numerosi saranno gli scontri tra i due, ma Alhena non molla la sua idea perché sente nel profondo di essere destinata a una missione importante. Per questo, quando ne ha la possibilità, Alhena si allena nel gruppo dei cadetti anche se è l’unica ragazza a farlo. Una notte però si ritroverà fuori dalla barriera magica del villaggio e questo sconvolgerà la sua vita, perché Alhena è una Nog.”

L’autrice

Melania Fusconi nasce a Ravenna il 17 Maggio del 1985, e si può dire che sia nata con la matita in mano. Dalla fervida fantasia ha frequentato il Liceo Artistico P.L. Nervi di Ravenna, dove la storia di Alhena prende forma per la realizzazione di un fumetto che avrebbe disegnato personalmente.
Terminato un anno di Accademia di Belle Arti a Rimini, Melania inizia a lavorare nel campo dell’informatica e il fumetto viene chiuso nel cassetto dei sogni. Ha lavorato qualche anno per una stilista di abiti di alta moda e negli ultimi anni ha sperimentato l’arte della computer grafica, partendo sempre da una base a amano libera.
Inizia a leggere libri di genere fantasy nel 2008 e nel 2013 decide di riprendere la storia del fumetto per farne un libro.
Le anime di Leggendra – I Cimeli Ancestrali è il primo di una serie di libri.

Recensione

[Il futuro di Alhena era già stato scritto: avrebbe potuto scegliere se diventare una studiosa storica, una studiosa della magia o un Curatore, ma la comparsa dei cadetti al villaggio aveva scombussolato tutto, mettendo in dubbio ogni desiderio precedente.
Quando aveva rivelato la sua decisione al tutore, lui aveva subito messo in chiaro la sua posizione. «Fidati, non fa per te,» aveva detto.]

Da come si evince dall’incipit, la nostra protagonista Alhena è una ragazzina di diciassette anni, dalle idee chiare, piena di energie e voglia di fare ma bloccata dall’unica cosa che la porta a riflettere: il giudizio del suo tutore Mastro Haber capitano e fulcro di riferimento della ragazza ma, soprattutto, del villaggio che pende (letteralmente) ai suoi piedi.

[Alhena se la sentiva nel sangue, quella forza combattiva, era in lei come lo era stata in sua madre, la donna coraggiosa che non avrebbe rivisto, la donna che si era sacrificata per proteggerla morendo con in mano una spada.]

Essendo una ragazza coraggiosa e testarda, coltiverà sempre di più questa sua passione, maggiormente avvalorata dalla voglia di rivalsa verso una grave perdita nella sua vita. Sua madre è morta per salvare lei, proprio in prossimità del villaggio che diventerà casa della ragazza, con relativo tutore. Notiamo come Mastro Haber indossi una maschera di freddezza nei confronti della nostra protagonista ma, sotto sotto (ma sotto sotto) prova un senso di calore che trasmetterà veramente molto poco. Però Haber possiede un qualcosa di molto importante per Alhena, informazioni del suo passato che verranno a galla travolgendo la vita della ragazza.

Ulteriore desiderio della ragazza è la cosiddetta “libertà”, attraversare questo villaggio coperta da una barriera magica per difendere da Bestie mostruose e selvagge, vincolo che porta numerose volte alla riflessione della stessa. Scegliere il proprio destino, soprattutto in giovane età, è un argomento che viene ampiamente sviluppato nella storia, necessariamente accelerata dal susseguirsi degli eventi che porteranno rivelazioni e grandi responsabilità.

Questo messaggio base della storia è rivolto principalmente ai più giovani, dimostrando quanta la fretta di diventare grandi non è poi una grande gioia e soprattutto leggero, come può sembrare. Ogni nostra scelta porta grandi responsabilità e conseguenza più o meno grandi per noi. Alhena dovrà subirlo sulla propria pelle. La libertà è un prezzo molto caro.

[Le Bestie infernali si stanno avvicinando a questo posto? Cosa voleva dire? Ma, soprattutto, cosa potrebbero volere?]

Una storia strutturata in maniera molto equilibrata, considerando anche il susseguirsi della serie (perché ricordiamolo è il primo volume di una saga) che porta a dover raccontare più aneddoti utili per la narrazione a discapitano di troppa azione. Troverete anche dell’amoreeeee fanciulle (sì, lo so che volete saperlo), equilibrata per intrigare e incuriosire l’attenzione per un seguito. Le basi sono state impiantate bene, ora bisogna iniziare a intrecciare le situazioni nel futuro.

Un libro consigliato sia per la sua scrittura molto fluida, senza troppi fronzoli inutili, ritmata nel tempo (non vi annoiate mai) e piena di dilemmi che avranno le giuste risposte nel seguito.

Ottimo esordio per la dolce Melania e complimenti per questa copertina favolosa e molto vibrante.

[«Non sai quello che dici. Sei ancora troppo giovane, e presto cambieranno molte cose. Anzi, come hai visto tu stessa, stanno già cambiando, e dovrai essere veramente pronta, perché allora dovrai prendere decisioni che avranno grandi conseguenze, sia per te che per gli altri.»]

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma.

View this post on Instagram

Titolo: Guarda oltre me Autore: Barbara Pesenti – Lady B @barbara_p78 Genere: Rosa, Chicklit . TRAMA Cosa fai quando a soli vent’anni diventi un papà single perché la persona che credevi di amare per sempre ti lascia con una bimba di pochi mesi? Non hai nemmeno il tempo di piangere, ti rimbocchi le maniche e fai l’impossibile per cresce tua figlia. Liam ha fatto qualsiasi lavoro per non far mancare nulla ad Alyssa, ma arrivato quasi all’età di quarant’anni si ritrova senza una compagna e con un passato lavorativo molto discutibile che lo limita nei rapporti di coppia. Non ha mai voluto legarsi ad una donna che facesse da mamma ad Alyssa perché non era disposto a rivivere un abbandono, ma ora che lei è pronta per il College, lui rimarrà da solo. Nonostante tutto ha deciso d’impegnarsi a trovare qualcuno che lo ami per come è e che sia disposto a trascorrere il resto della vita assieme. Andrea vive in Italia, è un sommelier affermato e condivide la sua vita con l’amico Gio, gay dall’adolescenza. Dopo qualche storia sentimentale fallita si è arresa decidendo di tuffarsi nel mondo lavorativo, ed è proprio grazie ad un’offerta di lavoro a Vancouver che si trova costretta a chiedere aiuto a Liam. Liam ed Andrea si erano già incontrati a Milano, ma in quale occasione? Perché non si sono mai dimenticati di quel breve incontro? Sarà Andrea la persona giusta ad aiutare Liam ad affrontare la paura dell’abbandono? Una storia romantica che si snoda tra le bellezze di Vancouver, in Canada, tra episodi divertenti e gaffes. . RECENSIONE COMPLETA SUL BLOG (LINK IN BIO)

A post shared by Palma 📚📚📚 #bookblogger (@unteconlapalma) on

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...