Amministratrice @unteconlapalma · Chick-lit · Recensione

Recensione – Conflitto di interessi – Paola Chiozza

Buongiorno fanciulli,
se siete giunti qui, vuol dire che di risate e trash. Siete capitati a fagiolo perché oggi parliamo del libro di Paola Chiozza una certezza per la mia sanità mentale.

Scheda Tecnica

  • Titolo: Conflitto di interessi
  • Autore: Paola Chiozza
  • Editore: Self Publishing
  • Genere: commedia romantica (chicklit)
  • Data d’uscita: 21 gennaio 2020
  • Prezzo ebook: 1.99€ (gratuito per gli abbonati a Kindle Unlimited)
  • Prezzo cartaceo: 13.99€
  • Numero pagine: circa 380

Trama

Disturbo mentale o trauma cranico? Sofia Russo non capisce cosa abbia colpito la sua famiglia. Forse è stata la vincita alla lotteria a farla impazzire.
Se almeno fosse stato un meteorite, avrebbe ereditato il denaro e bevuto cocktail su una spiaggia dei Caraibi per il resto dei suoi giorni.
Di certo non avrebbe speso quei soldi per aprire una pasticceria in Islanda.
E così, a ventiquattro anni e con una naturale inclinazione alla catastrofe socio-sentimentale, Sofia si ritrova a Reykjavík. A combattere contro il freddo e la puzza di pesce putrefatto.
Proprio quando pensa che non ci sia niente di più brutto dell’assenza del bidet, arriva lui.
Joann Sigurdarson è un vichingo, in tutte le accezioni del termine.
Soprattutto in quelle negative.
Sfacciato, prepotente, scorbutico e… maledettamente affascinante.
Può andare peggio? Sì, se Joann spunta proprio dall’unico posto da cui Sofia dovrebbe tenersi alla larga: il negozio di fronte a quello della sua famiglia.
Il vichingo impertinente rappresenta la concorrenza. Quella spietata, fatta di equivoci, provocazioni, conflitti e puro odio.
Eppure, sebbene nessuno dei due creda al proverbio “chi disprezza compra”, resistere alla tentazione sembra impossibile. Joann e Sofia non sanno più chi sono. Si odiano o si vogliono?
Già.
Forse era meglio il meteorite.

Biografia

Paola Chiozza è nata nell’anno in cui Gianna Nannini ed Edoardo Bennato cantavano “Notti magiche”.
Sensuale e attraente ragazza fino ai vent’anni, poi il metabolismo ha fatto il suo.
Si è avvicinata ai libri da bambina e ha continuato anche quando gli altri le dicevano “Mica vorrai fare la scrittrice!”. Nel 2012 fa coming out e rivela alla sua famiglia di voler fare davvero la scrittrice. Pare che siano ancora tutti vivi.
All’attivo ha due pubblicazioni: “Punizione divina” con Salani Editore (2019) e “Royal Flush” con Les Flâneurs Edizioni (2018).
Attualmente vive in Emilia Romagna e sta tentando di diventare una persona seria.
Questa biografia testimonia che non ci è ancora riuscita.

Recensione

La nostra protagonista è Sofia, una ragazza napoletana doc, presa di forza e caricata sul primo aereo, destinazione: Islanda, insieme alla propria famiglia. Come mai questa sfort…ops…fortuna ha investito la nostra Sofia, persona felice della sua quotidianità nella terra partenopea?
Bene!!!
Avete presente quando giocate alla lotteria e sognate di esaudire il vostro desiderio più grande? Ecco, i genitori di Sofia sono riuscito sia nel primo, sia nel secondo caso. Hanno vinto alla lotteria e con la vincita apriranno un locale di pasticceria napoletana a Reykavík, un paese sperduto tra i vichinghi nella terra dell’Islanda.
Ma le gioie non vengono mai da sole perché Sofia si scontrerà contro un vero vichingo, un bon…perdonate (Palma più professionale…non farti influenzare dalla bellezzitudine del protagonista)…un bell’guaglion (detto in napoletano “un bel fanciullo) che sarà parte integrante della storia…

…ora tutte insieme….E MENO MALE ahahahahahah così i nostri ormoni possono ringraziare 🙂

Ovviamente, la storia è tutt’altro che semplice; ci saranno dei colpi di scena più o meno scontati che lasceranno il lettore attaccato alle pagine, dall’inizio alla fine.

Dalla mia regressa lettura di Paoletta, Punizione Divina, ho intuito la base della scrittrice.
La nostra protagonista Sofia è intelligente, sveglia con un enorme problema…è il personaggio più goffo mai letto in un libro, che porterà alcuni episodi uno sviluppo divertente.

Aspettatevi delle frasi e parole in napoletano, per enfatizzare dei concetti e usufruire della lingua diversa. Ma le risate che vi fate per questo??? Io essendo figlia di una napoletana, mi piegavo in due dalle lacrime di pura gioia e allegria, donata.

Joann è un protagonista freg…scusatemi ancora…figo che, oltre al fisico, possiede molto di più. Saggio nel suo primeggiare, possiede un sogno nel cassetto. Andare oltre agli stereotipi dimostra quanto una storia può attirare l’attenzione mettendo in evidenza diversi argomenti.

Perché Antonino Cannavacciuolo nella foto????
Questo è uno spoiler grande quanto una casa…tocca a voi scoprirlo…

Consiglio questo libro??? SI, SI, SI!!!

Una scrittura allegra, costante e mai ripetitiva. Idea e location molto diverse tra loro ma complementari. Confronti tra culture e abitudini ben argomentati, eliminando diversi stereotipi.

Una storia travolgente e divertente. Cosa fate qui??? Comprate questo libro.

Un bacio dalla vostra CAPPELLAIA MATTA,
Palma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...