@greta.guerrieri · Chick-lit · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors · Recensione

Recensione – Guarda Oltre Me – Lady B

Scheda Tecnica

Sull’autrice

Barbara è nata a Bergamo nel 1978. Sposata da diciassette anni, ha una figlia ormai maggiorenne ed è sempre circondata dai suoi due cani. Gli studi l’hanno portata a diventare prima operatrice d’arredamento d’interni e poi geometra, ma la vita l’ha condotta a seguire le orme del marito e condividere con lui ogni giorno nel loro negozio di ottica a Milano. Per lei la lettura ha sempre rappresentato una via di fuga dalla realtà. La passione per la scrittura è sempre stata dentro di lei, ma solo nell’ultimo anno ha deciso di mettersi in gioco scrivendo un romanzo ispirato ad avvenimenti della sua vita personale e lasciandosi guidare un poco dalla fantasia. Dopo tante emozioni che ha provato nei suoi primi quarant’anni ha deciso che anche lei poteva far sognare qualcuno. La sua firma è nascosta nel romanzo ed è rappresentata nell’ambientare la storia sempre in una città diversa.

Trama

Cosa fai quando a soli vent’anni diventi un papà single perché la persona che credevi di amare per sempre ti lascia con una bimba di pochi mesi?
Non hai nemmeno il tempo di piangere, ti rimbocchi le maniche e fai l’impossibile per cresce tua figlia. Liam ha fatto qualsiasi lavoro per non far mancare nulla ad Alyssa, ma arrivato quasi all’età di quarant’anni si ritrova senza una compagna e con un passato lavorativo molto discutibile che lo limita nei rapporti di coppia.
Non ha mai voluto legarsi ad una donna che facesse da mamma ad Alyssa perché non era disposto a rivivere un abbandono, ma ora che lei è pronta per il College, lui rimarrà da solo. Nonostante tutto ha deciso d’impegnarsi a trovare qualcuno che lo ami per come è e che sia disposto a trascorrere il resto della vita assieme.
Andrea vive in Italia, è un sommelier affermato e condivide la sua vita con l’amico Gio, gay dall’adolescenza.
Dopo qualche storia sentimentale fallita si è arresa decidendo di tuffarsi nel mondo lavorativo, ed è proprio grazie ad un’offerta di lavoro a Vancouver che si trova costretta a chiedere aiuto a Liam. Liam ed Andrea si erano già incontrati a Milano, ma in quale occasione?
Perché non si sono mai dimenticati di quel breve incontro? Sarà Andrea la persona giusta ad aiutare.
Liam ad affrontare la paura dell’abbandono?
Una storia romantica che si snoda tra le bellezze di Vancouver, in Canada, tra episodi divertenti e gaffes.

Recensione

Eccomi qui, per recensire il secondo romanzo Chick Lit di Lady B. Sono molto contenta di poter dire la mia opinione per due motivi importanti: il primo, è che l’autrice ha saputo conquistarmi e farmi innamorare del suo modo di scrivere già dal precedente libro. Il secondo: è che grazie a lei, mi ha fatto amare un genere che finora ho sempre avuto paura ad avvicinarmi, temendo di non riuscire ad apprezzarlo a pieno, ma Lady B. ha stravolto il mio pensiero.

Guarda Oltre me è una storia in prima persona su due protagonisti principali: Liam e Andrea (sì, viene usato anche come nome femminile in Italia). Quindi passeremo tra una pagina e l’altra, da entrambi i loro punti di vista, pensieri e dialoghi, dal momento in cui le loro strade si scontreranno.

Ma come è avvenuto il loro incontro?

Andrea è una donna adulta che condivide casa con il suo caro amico Giorgio.

“Non so se è perché gay ma con lui mi sono sempre sentita a mio agio, ascoltatore impeccabile e consigliere impareggiabile. Secondo la mia esperienza gli omosessuali hanno un animo molto sensibile, forse ancora di più di una donna. Con lui è facile confidare i propri segreti e puoi anche argomenti sessuali senza imbarazzo.”

Donna di carriera, essendo un sommelier affermato, gli viene proposto un evento lavorativo senza essere al corrente dei dettagli. Dal quale, un po’ per orgoglio e un po’ per fare un favore al suo coinquilino, non potrà sottrarsi e accetterà controvoglia.
(Lascio a voi la sorpresa di scoprire di cosa si tratterà!).
Lì incontrerà qualcuno…

“Uno splendido esemplare di homo sapiens alto più di un metro e novanta – io sono un metro e settanta e mi sento una nana in questo momento. Ha un portamento molto elegante e fiero nonostante il completo sportivo di jeans, maglietta grigia e giacca in pelle nera da motociclista gli conferiscano un aspetto da cattivo ragazzo.”

Si, proprio Liam. Verrà subito stregata dal suo fare e modo di porsi, ma dopo che si perdono di vista durante la festa, rimembra a sé stessa che lei ha chiuso con gli uomini dopo ex storie sentimentali fallite. E avrebbe continuato a dedicarsi solo al suo lavoro, specie dopo che gli verrà chiesto di trasferirsi all’estero per sei mesi, per una nuova opportunità.

“Non ho mai cercato l’amore, ho dedicato la mia vita al lavoro, mi ci sono buttata anima e corpo per farmi spazio in un ambiente terribilmente competitivo e prevalentemente maschile. La proposta che mi è stata fatta è un’occasione d’oro e non ho nessuna intenzione di farla rovinare per nessun motivo al Mondo… a maggior ragione da un uomo. Non posso distarmi in alcuna maniera. Devo essere concentrata e pensare solo alla mia carriera.”

Anche Liam stesso cerca di dimenticarsela, dato il suo passato burrascoso con una donna.

“Io non credo più nell’amore ormai da quando ho diciannove anni. Ovvero da quando i sogni di un futuro con la persona che amavo mi sono stati tolti alla velocità di un battito di ciglia. Io e lei siamo cresciuti assieme, abbiamo imparato uno dall’altro, specialmente grazie agli sbagli. Che ne sa un ragazzo di vent’anni di pannolini, pappe e denti che crescono.”

Secondo voi… ci riusciranno? Seguiranno la loro razionalità o lasceranno che l’istinto li guidi?

Beh, si sa, il destino a volte è imprevedibile. Difatti il caso, vuole che lei sbarchi proprio in Canada, nel paese in cui vive la sua nuova conoscenza. Essendo in un nuovo continente, la donna presto si troverà nei guai e il contatto che le hanno lasciato da chiamare in caso di emergenza, si rivelerà una vera e propria sorpresa!

Quando mi indica un tavolo in penombra vicino ad un corridoio con seduta una donna, credo abbia sbagliato a capire.
«Sto cercando un certo Andrea, un uomo, non una donna. Sei sicuro che sia lei?».
Il barista un po’ infastidito mi conferma che è lei la persona che mi stava aspettando. Porca miseria! Ero convinto che fosse un ragazzo. Invece mi trovo a dover affrontare una donna! … Non solo è una donna… ma è la dona. Lei è stata nei miei pensieri per settimane da quando ho lasciato l’Italia dopo l’evento. Che diavolo ci fa in Canada?

E da qui partirà tutta la loro storia (intensa ed emozionante) che dovrete scoprire da soli, perché ormai sapete che non faccio spoiler!

Cosa mi piace dunque di questo romanzo rosa? Che vengono sempre trattati temi profondi e significativi, come ad esempio l’omosessualità e il “diverso”. La difficoltà di diventare un genitore single, crescendo un neonato con le proprie forze e senza il supporto del partner. La paura e il desiderio (allo stesso tempo) di ritornare ad amare, dopo cattive esperienze e ricordi dolorosi, facendoci capire però, che la solitudine potrebbe rivelarsi peggiore di tutto il resto.

Ciò viene contornato dall’autrice con momenti divertenti, incomprensioni e imbarazzi generali. In grado di farci sorridere e divertire. Questa è la sua più grande dote e merito per cui continuerò a leggere le sue future storie. L’ironia che passa all’interno delle righe è calibrata al punto giusto, permettendolo di non renderlo pesante, ma al contrario, farci continuare a sfogliare le pagine fino al raggiungimento della fine.

Per non parlare di come è in grado di farci sognare, tramite paesi sempre diversi e viverli come se fossimo lì. Specie per una come me che ha paura di prendere l’aereo e viaggiare!
Detto questo, dovreste già aver acquistato il suo libro!
No?!
Sicuri di non volere conoscere il segreto di Liam? Le bugie che dirà? Cosa succederà ad Andrea? E quello che accadrà invece alle loro famiglie? Non volete neanche scoprire cosa significano i tatuaggi nella copertina?

Okay, ora che vi ho lasciati pieni di mistero e confusione, vi saluto.

(Non odiatemi, lo faccio per il vostro bene, siccome perdere questa lettura è come farvi un torto da soli!)

Con Affetto,
Greta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...