@jesslibri · Autori tra le righe · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors

Autori tra le righe – @ladyadark

Scheda Tecnica

  • Nome autore: Flaminia Galeoni
  • Titolo opera: Eileán (Volume I della Trilogia dei Totem)
  • Genere: Fantasy paranormale/Giallo
  • Data di pubblicazione: 14 dicembre 2018

Trama

Nessuno conosce Wyth Island. Non è segnata sulle cartine geografiche. Non fa parte di alcuno stato. È un fantasma. Ma questo non ne fa di certo una terra morta.
Magia allo stato puro scorre nelle viscere dell’isola, così come nelle vene dei suoi abitanti. Otto famiglie di metamorfi ne hanno fatto la propria casa millenni or sono, per vivere in pace e lontane dal resto del mondo.
Elizabeth Sharpclaw è sempre stata tenuta lontana da tutto questo, ma quando i suoi genitori decedono in un terribile incidente d’auto, la sua vita prende una piega inaspettata.
Si dovrà infatti trasferire a Wyth Island, dove sarà affidata alle cure di suo zio Evander e di sua nonna Evangeline, persone di cui non conosceva nemmeno l’esistenza. Sola e disorientata Lily si addentrerà in questo nuovo mondo pieno di regole e divieti, di misteri e meraviglie.
Poi, proprio quando le novità sembrano lasciarle un attimo di tregua, sull’isola si abbatte un terribile scandalo: un omicidio, il primo da quando si ha memoria. Un assassino è a piede libero e questa non sarà di certo la sua ultima preda.
I giovani metamorfi sono chiamati a proteggere l’isola da questa minaccia, mettendo da parte le divergenze che scorrono tra le diverse famiglie e i propri turbolenti istinti animali; la stessa Elizabeth dovrà combattere contro l’antica radice che cresce dentro di lei, per non lasciarla esplodere ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Christopher Moonseye.
Tra intrighi di sangue, profezie antiche di millenni e segreti sciamanici, Elizabeth dovrà combattere contro la tradizione, contro un nemico senza volto e anche contro se stessa pur di proteggere la sua nuova famiglia

  • Formati Ebook e cartaceo
  • Prezzo Cartaceo: € 15,00
  • Prezzo Ebook: € 3,00
  • Dove si trova il romanzo: Amazon
  • Kindle Unlimited:

Social

Domande

  • Che cosa vuoi dirci di te come persona, oltre che come autore/autrice?

Sono una ragazza di vent’anni, timida, con la testa fra le nuvole, ma anche abbastanza testarda. Sono al secondo anno della facoltà di Global Governance; ho scelto questo percorso perché in futuro vorrei intraprendere la carriera diplomatica o comunque trovare un impiego che sia legato alle relazioni internazionali. Un grande sogno, che ho cominciato ad ammirare da lontano solo di recente, sarebbe quello di lavorare per l’UNESCO, in modo tale da poter essere a stretto contatto con un’altra delle mie più grandi passioni: l’arte. Nel tempo libero mi piace fantasticare sul prossimo viaggio che farò, leggere e mangiare cibo spazzatura mentre guardo Netflix.

  • Che cosa ti ha spinto a scrivere questa storia?

Eileán è nato per caso, ma neanche troppo. Su Wattpad c’era un servizio nel quale gli autori dalle menti in subbuglio potevano cedere alcune delle loro idee ad altri scrittori, vogliosi di portarle alla luce. Io stessa stavo girovagando tra le pagine del servizio, dopo aver “dato in adozione” alcuni prompts per trame e personaggi, quando mi imbattei nell’annuncio di Cristina. Fui immediatamente catturata dalla sua idea di un’isola popolata da esseri mutaforma, così non resistetti e “adottai” quell’idea. Dopo aver chiesto a Cristina il permesso, stravolsi completamente la trama da lei immaginata, lasciando solo l’idea di base e il nome della protagonista invariati. Ancora oggi non smetto di ringraziare Cristina per avermi concesso di sviluppare la sua idea di partenza, perché con il tempo Eileán è diventato il mio più grande orgoglio.

  • Qual è il messaggio del tuo libro?

Eileán è un romanzo fantasy, quindi il lettore non deve aspettarsi nessun messaggio trascendentale; tuttavia, nel suo piccolo, anche il mio libro vuole trasmettere qualcosa. Eileán è la storia di una ragazza che deve affrontare la perdita e il cambiamento, nonostante tutto sembri esserle ostile. Lily è costretta a scontrarsi con una disgrazia dopo l’altra, dovendo sopportare il rifiuto, l’inganno e il dolore. Ciò che la tiene ancorata a se stessa e alla propria vita sono le piccole cose; leggere un libro, fare un giro in libreria, passare un pomeriggio con il suo migliore amico, bere il tè delle cinque o fare una corsa sulla spiaggia. Aggrapparsi ai nuovi affetti che l’isola le dona la aiuta a riacquistare l’equilibrio perso dopo la morte dei genitori, nonché a districarsi nel labirinto di morte in cui si ritrova bloccata all’improvviso. Lily impara il vero valore dell’amicizia, incarnata nel personaggio di Tennyson, in cui si specchia e riconosce, creando un rapporto di fratellanza, quasi di simbiosi. Tuttavia, quello che più di tutti reputo essere il caposaldo alla base di Eileán è un messaggio che può essere riassunto in una sola frase: le apparenze ingannano, sempre. A Wyth Island nulla è come sembra e tutti hanno un segreto da nascondere; è una sorta di invito a non fermarsi alle apparenze e a scavare sempre sotto alla superficie.

  • Che cosa vorresti trasmettere al lettore?

(Si può unire questa domanda a quella di sopra? Senza volerlo ho risposto ad entrambe)

  • Come mai hai scelto questo genere?

Fin da quando ero bambina, il fantasy è sempre stato il mio elemento naturale; mi sentivo a mio agio quando leggevo, vedevo o sentivo parlare di mondi immaginari e creature fantastiche. Questa predisposizione naturale non è affatto cambiata con il tempo e ha finito per influenzare profondamente la mia scrittura. L’idea di creare nuovi mondi in cui altri lettori potrebbero rifugiarsi mi fa sentire bene, soddisfatta del mio lavoro.

  • Che cosa ritieni abbia di particolare il tuo romanzo?

Eileán racchiude al suo interno generi molto diversi tra loro, che cercano di andare oltre alle convenzioni per creare un connubio nuovo, dal sapore tenebroso e sognante allo stesso tempo. Dentro a questo romanzo nulla è scontato, facile o ovvio; ogni personaggio è una matriosca dalle mille personalità, pronto a rivelare i suoi misteri nei momenti più inaspettati. Dentro ad Eileán troverete segreti sciamanici, miti antichi, magia, morte, sangue e amore, tutto celato dietro alla cortina di nebbia che nasconde Wyth Island dal resto del mondo.

  • C’è un personaggio particolare in cui ti identifichi di più? Se sì, perché?

Sembra scontato dirlo, ma io e Elizabeth, la protagonista, siamo più o meno la stessa persona. Inizialmente, mentre scrivevo i primi capitoli, cercavo in tutti i modi di frenarmi, di non lasciare che la mia personalità influenzasse i pensieri e le azioni di Lily, ma alla fine è successo comunque; questa ragazza ha assunto vita propria e si è impadronita di una buona parte della mia personalità. Come me Elizabeth è estremamente curiosa, tanto che a volte questo suo tratto distintivo la fa finire nei guai, soffrire e pentirsi delle sue azioni, cosa che io stessa ho sperimentato più volte. È estremamente riflessiva e tende a perdersi nei suoi pensieri, ponderando ogni mossa, ogni parola. Odia avere i riflettori puntati su di sé e si imbarazza facilmente. L’unica cosa che ci separa è la sfrontatezza: alcune volte Lily riesce a tirare fuori il lato più feroce del suo carattere, lasciando libera la sua lingua tagliente, mentre io non ne sono mai stata capace.

  • Quando scrivi un romanzo sai già come andrà a finire la storia oppure parti da un’idea generale e poi ti lasci trasportare dal racconto stesso?

Non scherzo quando dico di essere una delle scrittrici più disordinate e meno organizzate al mondo. La maggior parte delle volte mi lascio catturare dal genio creativo, abbandonandomi ad esso fino a quando non arriva il momento di fissare i paletti. Solitamente la fine di una storia mi viene a metà della stesura, alcune volte mi trovo persino ad inventarla sul momento e a cambiare alcuni particolari dei capitoli precedenti per adattarli al nuovo corso. Eileán è stato il primo lavoro per cui mi sia sforzata di creare una scaletta; tuttavia (*piccolo spoiler*), devo ammettere con grande vergogna che il finale della Trilogia dei Totem resta tuttora aperto. Al momento sto aggiustando gli ultimi dettagli e valutando se quello che ho preparato sia un finale adatto e in pieno stile Eileán.

  • Cosa rappresenta per te la scrittura? E a che età hai iniziato a scrivere?

La scrittura è parte di me, è ciò che mi rende Flaminia e Lady. Per tutti sono sempre stata “la scrittrice”, “quella che ha scritto un libro” e io ne vado estremamente fiera. Senza le mie storie non sarei io, perché esse rappresentano uno spicchio consistente della mia vita e della mia interiorità. Ho iniziato a scrivere non appena mi hanno insegnato l’alfabeto e come tenere in mano una penna, partendo dai meri pensierini, passando per i temi scolastici, fino ad arrivare alle prime storie abbozzate sul mio pc e poi pubblicate su Wattpad. Togliermi la possibilità di scrivere mi ruberebbe il mio principale canale d’espressione; molto spesso mi rendo conto di essere in grado di spiegare quello che provo e penso solo se lo metto bianco su nero.

  • Stai già lavorando ad un nuovo romanzo?

Sì, sto lavorando ad uno nuovo progetto in cui sto mettendo anima e corpo. Per ora non ha ancora un titolo, ma posso dire che si tratta di un romanzo in stile steampunk e vittoriano, che segue le vicende di una giovane attrice in fuga dalla sua famiglia. Sarà un urban fantasy con atmosfere che oscillano tra il passato e il presente, il reale e l’immaginario, dove si respirerà aria di intrighi politici e clan criminali. Inizierò a scriverlo non appena avrò pubblicato la Trilogia dei Totem per intero, in modo da potergli dedicare le giuste attenzioni.

  • Devi consigliare il tuo libro a un nuovo lettore. Cosa gli diresti?

Eileán è il romanzo giusto per gli amanti del fantasy e non, che cercano delle atmosfere nuove e un po’ cupe, condite con una sotto trama thriller piena di misteri e intrighi. I segreti, la magia e la metamorfosi sono i temi centrali, insieme ad una storia d’amore passionale ed oscura, che sembra destinata ad avere una fine tragica.

Domanda plus

  • Ti lascio libero/a di aggiungere tutto quello che vuoi sui tuoi romanzi e il lavoro che c’è stato dietro, o il tuo amore per la lettura e la scrittura.

Come scrittrice credo di avere ancora molta strada da fare, perché esiste sempre un margine di miglioramento. Eileán è il mio romanzo d’esordio e, nonostante le sue imperfezioni, spero che possa arrivare al cuore dei lettori, farli immergere nel mondo dei metamorfi e nella magia di Wyth Island. A tutti quelli che leggeranno questa intervista, che decideranno di dare una possibilità al mio romanzo o che l’hanno già fatto, voglio mandare un enorme ringraziamento, perché è per voi, e solo per voi, se ho deciso di dare vita a questa storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...