@jesslibri · Collaborazione - Casa Editrice · Contemporary Romance · contributors · Review Party

Review Party – Come Petali di Ciliegio – Mia Another

Buongiorno splendori, oggi sono qui a parlarvi di un libro uscito ieri grazie a Newton Compton ma non è propriamente una storia nuova, o almeno per me non lo è stata ma ho adorato leggere questo libro come la prima volta. Di cosa sto parlando? Di Come petali di ciliegio di Mia Another.

Mia, a proposito, grazie per avermi pensata e avermi permesso di leggere il libro in anteprima. Grazie di cuore!

Scheda tecnica

Trama

Isabel Devlin è irlandese, ma da un anno si è trasferita a Tokyo per  studiare tecnica del fumetto. Ha talento, è bella, sveglia e determinata a fare strada nel mondo dell’illustrazione. Vive in un monolocale con Mei, una sua compagna di corso e ha una storia con Tyler, un ragazzo di Seattle che frequenta pediatria. Tyler vive con il suo amico di vecchia data Ryuu, un incrocio genetico tra occidente e oriente, un tipo bello e imperscrutabile. Studente modello di neurologia, ma anche sportivo, colto e profondo, questi si rivela essere un vero esperto di kinbaku, l’arte del bondage giapponese. All’inizio Ryuu dimostra una certa insofferenza nei confronti di Isabel, mentre Ty fa di tutto affinché l’amico accetti la ragazza di cui si sta follemente innamorando. Ma quando Isabel si trova a dover superare un esame di disegno sull’arte erotica della legatura, Ryuu acconsente a farle provare la pratica e questo basta ad accendere in lei il desiderio. Appena slegata corre da Ty per essere soddisfatta, ma presto si rende conto che non è lui che voleva. Tra la gelosia e l’insoddisfazione di Ryuu, il desiderio di Tyler di concretizzare con Isabel e lo spaesamento e l’incertezza di quest’ultima, la storia tra i tre si dipana in un crescendo di erotismo e sensazioni non sempre facili da decifrare…

Recensione

Sui social seguo Mia da un bel po’, e quando a marzo ha pubblicato Il filo rosso del destino, mi sono precipitata a comprarlo ma per vari problemi poco dopo l’autrice lo ha tolto dal commercio… ma il mese successivo lo ha ripubblicato con un nuovo titolo e una nuova copertina: Come petali di ciliegio. Stessi personaggi, la base della storia era la stessa ma con aggiunte e aggiustamenti vari. Quella versione l’ho letta – non mi sono fatta fregare questa volta – e ho letteralmente divorato il libro. Nemmeno un mese dopo, però, l’autrice ha tolto anche questa versione da Amazon. No, non è pazza ma la Newton Compton le ha fatto una proposta che poi ha accettato. Ho seguito, come potevo, tutto il procedimento e devo ammettere che ero e sono veramente felice che questa autrice da gennaio sarà in libreria, come sono felice del fatto che il libro scelto sia stato questo. Mia non è un’autrice “nata” da poco, alle spalle ha varie pubblicazioni e tutte con un bel seguito. E sapete perché? Perché questa autrice scrive bene, ha fantasia, ha cura dei dettagli e riesce a tenerti incollato alle pagine.

Come dicevo all’inizio, per me questa è stata più una rilettura che una lettura vera e propria, perché la storia era talmente perfetta così com’era che la casa editrice non ha apportato modifiche, giusto qualche aggiustamento che ha solo reso ancora più scorrevole il tutto. Una cosa che mi ha sorpreso ma che ho apprezzato, è stato il non cambiare il titolo. E la copertina? Veramente bella e vederla marchiata Newton ancora di più.

Ma ora veniamo alla storia… confronto ai tanti libri romance che leggo, questa si sposta di territorio, infatti il tutto si svolge a Tokyo ma non è solo questa la differenza, come ho detto pocanzi, l’autrice ha cura dei dettagli e riesce a non farteli sentire pesanti, o ignorante in materia, proprio perché ogni termine “sconosciuto” viene spiegato.

Dalla trama potrebbe sembrare un erotico o che ci sia un triangolo amoroso… beh, per come la vedo io, nessuna delle due cose è corretta. Sì, il triangolo c’è ma la chimica tra Isabel e Ryuu è talmente palese e forte che Ty passa sempre e comunque in secondo piano; per quanto riguarda l’erotico… siamo nel 2020 (quasi), niente dovrebbe sconvolgerci e in questo libro non c’è niente di scabroso o esagerato. L’accuratezza di ogni dettaglio non farà altro che farvi apprezzare le varie scene, i dubbi, le insicurezze e i sentimenti dei protagonisti, ma soprattutto il tutto non è mai noioso. E sinceramente, almeno per quanto mi riguarda, mi ha insegnato decisamente qualcosa.

Siete pronti a buttarvi in questa storia? Vi assicuro che ne vale la pena.

Mia, complimenti e ancora grazie. In bocca al lupo, il 2 gennaio sarò in libreria ad acquistare il cartaceo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...