#artistionline · Amministratrice @unteconlapalma · Creatività

#ArtistiOnline @nakei_boutique


Benvenuta nel blog Un tè con la Palma, iniziamo a raccontare qualcosa di voi così da farvi conoscere ai nostri lettori.

Ciao Palma ! Ti ringrazio molto per questo caldo benvenuto!
Mi presento, mi chiamo Valentina, sono un’archeologa siciliana e i miei tratti distintivi sono sicuramente i capelli chilometrici e una visione del mondo particolare e forse un pò folle quanto la mia stessa persona !
Sono la designer e creatrice di Nakei Boutique, luogo dove tento di coniugare e dare forma a diverse passioni che danno linfa alla mia esistenza tra cui Natura, fotografia, lettura, scrittura, amore per il passato e chi più ne ha più ne metta !
E’ qui, infatti, che mostro i gioielli e le creazioni artigianali che realizzo con foglie, fiori, piante ed altri elementi naturali, quasi sempre inglobati nella resina !

Come nasce questa passione?

Paradossalmente tutto è nato dai libri. Mi spiego meglio… Amo leggere sin da quando ero piccola, e ho sempre avuto l’abitudine anche di rileggerne alcuni che mi avessero trasmesso qualcosa di particolare. E di volta in volta aprendoli mi ritrovavo sotterrata da petali, fiori e foglie che con il tempo avevo accumulato nelle loro pagine. Quindi inizialmente ho solo cercato un modo per custodirli e, al tempo stesso, sfoltire i miei poveri libri ! Facendo qualche ricerca su internet ho visto come realizzare un erbario personale per esempio, spostando i fiori più grandi in un diario ad essi dedicato! E poi per caso sono capitata sulle pagine di chi realizzava gioielli o altri oggetti inglobando i fiori in questa resina epossidica, ognuno con la propria particolarità e il proprio target. Mi sono letteralmente innamorata della possibilità di dare a tutta quella Natura in pillole una nuova vita se vogliamo, di dargli soprattutto una mia impronta personale, e mi sono chiesta: perché non provare a farlo anche io? Ho ordinato la resina, le prime forme, ho cominciato a sperimentare, e in poco tempo è nata una passione!

Quando hai deciso di trasformare la tua passione in un lavoro? 

Quando ho iniziato realmente a capire che ciò che creavo riusciva a toccare le corde dell’animo delle persone che avevo intorno. Sicuramente l’incoraggiamento delle persone a me care ha avuto un ruolo notevole in questo percorso, e nel convincermi a mettere il muso fuori dal mio studio-laboratorio.

E’ stato difficile ambientarsi sui social?

Abbastanza. Avevo già delle pagine personali ma ad essere onesta non ne ho mai fatto un particolare uso se non per pubblicare contenuti che mi interessassero, o ancora più semplicemente che mi divertissero. Non sono mai stata un’amante del mondo dei social, e dover creare un profilo aziendale ha avuto e ha ancora adesso una serie notevole di difficoltà ed implicazioni di vario tipo, esempio banale il riuscire a coinvolgere le persone facendo scoprire loro a poco a poco chi io sia e cosa faccia con post e stories che non siano troppo scontate o noiose !

Secondo voi, quale dettaglio può essere considerato l’arma vincente del tuo progetto?

Penso possa essere il fatto che, sin dall’inizio, ho fatto di tutto per non impostare questa attività in modo asettico, tentando di creare un legame con le persone e lasciando una piccola parte di me in tutto ciò che realizzo. 

A me non interessa solo creare un oggetto e venderlo. 

Per me è importante che le persone si riconoscano in ciò che creo. Forse alla base di tutto questo vi è un eccessivo e trasognato romanticismo ma, per farti un esempio, quando realizzo un ciondolo con all’interno delle margherite o dei soffioni, la mia speranza è che chi lo vede torni con la mente a ricordi che credeva dimenticati, a quando da bambina la vista di questi fiori era un modo per isolarsi dal mondo e affidargli i propri desideri nascosti !

Ogni fiore poi porta con sé un mondo di leggende, storie e significati e per me è molto importante riportare esattamente tutto questo in ciò che creo a partire dalle didascalie che accompagnano ogni creazione, in modo che ognuno possa scegliere di portare con sé ciò che lo rappresenta (magari scoprendolo proprio in quel momento), o perché no fare un regalo consapevole con un messaggio specifico !

Credo di mettere davvero l’anima in ciò che faccio, sotto tutti gli aspetti, e spero che questo si noti con il tempo.

Come hanno reagito i primi clienti? Il feedback più emozionante per voi?

La reazione dei primi clienti estranei alla mia cerchia di amici mi ha davvero sorpresa. L’opinione che si ha del proprio operato non può non essere sempre molto soggettiva, e ammetto che non mi aspettavo una risposta tanto positiva! Dopo l’acquisto della prima creazione quelle stesse persone magari sono tornate a chiedermene altre, e in poco tempo sono stata contattata da diverse persone (decisamente più avviate di me nel mondo dei social) che mi hanno chiesto di realizzare collaborazioni perché interessate a ciò che realizzavo. Tutto questo continua a stupirmi ogni giorno di più e non posso che sentirmi grata 🙂 

I feedback senza dubbio più emozionanti sono stati, e continuano ad essere, quelli di chi ha sentito di volermi dire quanto si riconoscesse in ciò che avevo creato e che aveva scelto. Questo rimane per me la cosa più importante e che più mi rende felice.

Novità per questo Natale? Nuove creazioni in arrivo?

Si ! Sto ultimando una nuova serie di alcune creazioni che sono andate a ruba nei mesi scorsi come i medaglioni fioriti, i fiori di vetro con i soffioni, e i segnalibri per tutti gli appassionati di lettura come me (e te :D) ! Presenterò anche una piccola chicca, del tutto nuova nella Boutique! 

Ma non voglio spoilerare nulla !!!

Il tuo sogno nel cassetto?

Domanda complicata! Una parte di me desidera continuare a portare avanti il mio percorso di studi. Come ho detto sono un’archeologa e al momento sono al secondo anno di Dottorato. Ho sempre sognato di poter intraprendere la carriera universitaria e diventare una ricercatrice, ma la strada è davvero tortuosa. Un’altra parte invece vorrebbe abbandonare tutto e andare a lavorare in un maneggio! Ad ognuno la sua follia, e a me non manca di certo! 

D’altronde ero una bambina che amava abbracciare gli alberi e mettere il naso fuori dalla finestra per odorare il profumo della pioggia, fregandomene di chi mi guardasse male dandomi della matta, e sono contenta di poter dire che ad oggi a 30 anni non è cambiato assolutamente nulla, e che semmai il tutto si è solo accentuato!

SOCIAL

FACEBOOK: Nakei Boutique
INSTAGRAM: nakei_boutique
ETSY: NakeiBoutique
EMAIL: nakeiboutique@gmail.com

Un pensiero riguardo “#ArtistiOnline @nakei_boutique

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...