@jesslibri · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors · Review Party · Sport Romance

Review Party – Number 9 – After Match #2 – Alessia D’Ambrosio

Buongiorno splendori, mi trovate qui per parlarvi di un libro che è uscito oggi e che ho avuto il piacere di leggere in anteprima. Questo è il secondo romanzo della serie After Match e parla di uno dei fratelli Wilson, ovvero Scott.

Ringrazio ancora l’autrice per avermi dato fiducia e modo di leggere questo libro… ho adorato il primo ma questo secondo libro… è stato una bomba! Scendete più in basso e leggete cos’ho pensato di Number 9 di Alessia D’Ambrosio!

Scheda Tecnica

  • Titolo: Number 9
  • Autore: Alessia D’Ambrosio
  • Serie: After Match #2
  • Editore: Self publishing
  • Genere: Sport romance
  • Finale: Conclusivo
  • Data di pubblicazione: 6 dicembre 2019
  • Ebook: €2,99
  • Copertina flessibile: €11,90
  • DISPONIBILE SU KINDLE UNLIMITED!

Trama

Speravo fosse un ricordo morto e sepolto, rintanato solo nel fondo della mia coscienza, invece, è tornato a galla prepotente e arrogante. Perché è così che succede: gli errori si pagano, ma non c’è modo di saldarne il debito. In questo caso, in senso letterale.”

Il Numero 9 nel rugby è il giocatore con la migliore visione del gioco, quello che tiene il controllo. La mia vita è come una continua partita. Amo l’ordine, avere tutto sott’occhio, mi piace la perfezione. C’è solo una macchia nella mio passato. Speravo che con il tempo fosse finito nel dimenticatoio, ma Jeanine, la mia ex, ha deciso di rovinarmi e di raccontare a tutti quello che ho fatto. E poi c’è lei, Miss Wiler, una giornalista ficcanaso che si è messa in testa di rovinarmi. Se lo può scordare!
Mi chiamo Scott Wilson e, al momento… sono nella merda!

Recensione

Quando ho letto Number 8, Scott era quello più calmo, più razionale e soprattutto il più cauto tra i fratelli Wilson e in effetti in questo secondo libro della serie, non si è discostato molto dall’idea che mi ero fatta di lui, ma nello stesso tempo l’autrice è riuscita a stupirmi, perché dalla trama mi era fatta dei piccoli viaggi mentali e non avevo e non avrei mai immaginato nulla di quello che lei è riuscita a creare.

Mi aspettavo una trama più leggera, ma devo ammettere che Alessia D’Ambrosio, pur avendo deciso di mettere molta carne sul fuoco, è riuscita a rimanere coerente e a dare il giusto spessore a varie tematiche importanti. La sua delicatezza in certe circostanze mi ha davvero lasciata a bocca aperta ma sempre più incollata alle pagine, perché volevo e avevo bisogno di saperne di più.

Non posso dire molto, perché sarebbe spoiler e non la trovo una cosa giusta, ma posso dirvi che quello che nasce come una “ scommessa”, diventa facilmente qualcos’altro. Scott è una persona buona: che ama la sua famiglia e lo sport che pratica. È rimasto scottato dalla sua ultima relazione ed è proprio quella donna che gli metterà in soqquadro quella parvenza di normalità che era riuscito a creare… ma c’è da dire che forse è anche merito suo se incontra la persona che invece gli farà aprire gli occhi e capire che quella “perfezione” che cercava non serve a niente. Anzi, come dice lui stesso, giusto per citarlo:

“Sei stata una boccata d’ossigeno nella mia vita, quella punta di colore che mancava. Hai portato il disordine, il caos totale. Hai preso le mie giornate ordinarie e ordinate e le hai stravolte riempiendole”.

Aveva bisogno di tutto ciò e nemmeno lo sapeva… datemi pure della romanticona, non è un problema ma di fronte a queste frasi non riesco a resistere, mi sciolgo come neve al sole. (Non sono solita lasciare citazioni ma sappiate che questa è solo una delle tante perle di Scott che mi hanno quasi portata a liquefarmi).

Le dinamiche famigliari di questo romanzo mi hanno strappato molti sorrisi, anche perché non sono mai forzati, sembrano anche fin troppi veri ed è una cosa che ho adorato.

Il rapporto tra Scott e Miss Weeler non è semplice, ruota tutto attorno a cose che non vogliono e non possono dire, eppure riescono a creare una loro dimensione, portando il lettore ad assaporare quegli attimi e a volerne sapere di più.

L’autrice è stata veramente brava a tenere col fiato sospeso fino al momento giusto, permettendoci d’inquadrare i protagonisti, di vedere nascere il loro rapporto e la loro storia. Quando vengono sganciate le bombe si rimane col fiato in sospeso, perché nulla è scontato e si arriva alla fine del romanzo con un enorme punto interrogativo… ci sarà il lieto fine? Se lo meriterebbero, ma la vita non è mai giusta e la protagonista lo sa più che bene. Vi giuro, vorrei dirvi altro, perché questa storia merita di essere spezzettata e commentata man mano, perché ci sarebbe molto da dire, ma non posso. Però prima di salutarvi vorrei farvi presente che errare è umano, e l’autrice ce lo fa capire in tutti i modi fin dal primo capitolo.

Una costante di questa serie sono i sentimenti: sempre forti, presenti, non sono mai solo bianco o nero. La D’Ambrosio ci mostra varie facce dell’amore e lo fa con una chiarezza e semplicità che non si può non apprezzare e nello stesso tempo non puoi che affezionarti ai personaggi. Personaggi che non sono pochi ma che ti sembra di conoscere da un po’, perché ci si affeziona facilmente ma soprattutto ti permette d’indagare nelle loro storie, nel loro vissuto, facendoci vedere anche lati che non avreste mai pensato. La scrittura è molto fluida, il libro è scorrevole, ben scritto e alla fine del romanzo mi sono ritrovata con la voglia di leggere di Tom e scoprire cosa gli aspetterà…. perché sì, ci sarà un terzo volume di questa serie e alla fine del libro troverete un’anticipazione che adorerete, se come me siete rimasti colpiti dal Number 10 fin dalla sua prima apparizione.

Alessia, sei stata gentilissima e disponibilissima, non posso che dirti ancora grazie. Mi sento anche di aggiungere che non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo romanzo, mi hai incuriosita (e lo ero ancora prima di avere la certezza che la storia di Tom ci sarebbe stata). Con Dan mi hai catturata, con Scott mi hai sorpresa… e credo proprio che con Tom ci sarà da ridere (o da piangere, dipende). 

Jess.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...