@jesslibri · Autori tra le righe · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors

Autori tra le righe – @artemede_l_rose

Scheda Tecnica

  • Nome autore: Artemide L. Rose
  • Titolo opera: Soul Hunter – Schiava per Scelta
  • Genere: Paranormal Romance
  • Data di pubblicazione: 18 Luglio 2019

Trama

Come iniziare? Beh, con il nome, immagino. Mi chiamo Zoe Prince e… sono una mendicante. Una senzatetto, se preferite. Canto e ballo per quelle poche persone che mi aiutano a vivere, donandomi qualche moneta. La mia vita è questa: dolore, sacrifici, solitudine. Ma oggi qualcosa è cambiato, ho trovato una rosa bianca nel mio cestino, e un paio di occhi più profondi del mare mi hanno guardata come se fossi l’unica persona su tutta la terra. Diventerò una schiava… la schiava di un vampiro.

  • Formati: Ebook e Cartaceo
  • Prezzo cartaceo: €12,00
  • Prezzo Ebook: €3,00
  • Dove si trova il romanzo: Amazon
  • Kindle Unlimited: No

Social

Domande

CHE COSA VUOI DIRE DI TE COME PERSONA, OLTRE CHE COME AUTRICE?

Sono la classica ragazza amante dei libri e delle belle storie che sanno far incollare il lettore alle pagine.

Si può dire che vivo due vite parallele: sono timida e vivo di sport, per questo motivo, a volte, ho bisogno di sedermi davanti al computer e far scorrere la bellissima energia che sento nelle dita attraverso le parole nei miei libri. Quando scrivo dimentico di essere quella stessa ragazza timida; divento Artemide L. Rose, una “scrittrice” emergente che ha tanta voglia di far vedere cosa sa fare.

CHE COSA TI HA SPINTO A SCRIVERE QUESTA STORIA?

Mi ha spinto la voglia di dar voce alle persone come Zoe, ovvero ai mendicanti. Anche loro meritano una chance, e nella mia storia tratto proprio questo argomento. La trama si è materializzata nella mia testa circa tre anni fa, in un freddo Natale: passeggiavo per una strada molto famosa e piena di luci natalizie; i turisti avevano tutti gli sguardi puntati su quelle decorazioni e nessuno faceva caso a due donne sedute su degli stracci che sorridevano ai passanti per cercare di raccogliere qualche centesimo. Ero arrabbiata. Perché noi potevamo stare al caldo e goderci la serata mentre loro dovevano sperare che qualcuno le notasse per guadagnare qualcosa per poter mangiare? In quel momento la mia rabbia e la mia passione per il fantasy si sono mischiati dando origine a Soul Hunter, la storia di come una mendicante può essere qualcosa di molto di più.

-QUAL È IL MESSAGGIO DEL TUO LIBRO?

Mai arrendersi. La protagonista della mia storia subisce violenze fisiche e psicologiche da parte di suo padre, ma non si arrende mai. Più in là conosce un ragazzo che non fa altro che approfittarsi di lei, ma a testa alta impone a sé stessa di non arrendersi. Non si arrende nemmeno quando sembra che la sua vita sia ormai giunta ad una pericolosa svolta. È una lottatrice, è un tornado, è… beh, lei è una donna.

-CHE COSA VORRESTI TRASMETTERE AL LETTORE?

Una giusta dose di rabbia davanti alle numerose ingiustizie che spesso ci propone la vita. I cambiamenti non sempre sono negativi, a volte ci permettono di vedere la vita da un’altra angolazione, e ci potrebbe anche piacere. In più, il profondo amore che ci lega ad una persona, quello capace di farci fare qualunque cosa.

-COME MAI HAI SCELTO QUESTO GENERE?

Il paranormal romance è il mio genere preferito, insieme al fantasy. Ho scelto questo genere perché sicuramente lo conosco più di come conosco un genere che non leggerei se fossi un lettore alla ricerca di un nuovo libro.

-CHE COSA RITIENI ABBIA DI PARTICOLARE IL TUO ROMANZO?

Ha la determinazione, la rabbia e l’amore intriso in ogni singola pagina. L’amore in tutte le sue sfaccettature: la protagonista sarebbe pronta a dare la vita per salvare sua sorella minore. Poi c’è l’amore che il protagonista maschile prova per sua madre morta pochi anni prima, un eterno dolore incolmabile. E c’è l’amore che prova Zoe verso la conoscenza di cose nuove, nuovi termini (in quanto essa non sia mai andata a scuola) e persino nuove canzoni da riprodurre sulla chitarra.

-C’È UN PERSONAGGIO PARTICOLARE  IN CUI TI IDENTIFICHI DI Più? SE SI, PERCHE?

C’è un po’ di mio in ogni singolo personaggio, ma sicuramente la protagonista è quella che mi rispecchia di più. Testarda, determinata e allo stesso tempo fragile come una bambola di porcellana.

-QUANDO SCRIVI UN ROMANZO SAI GIA COME ANDRA A FINIRE LA STORIA OPPURE PARTI DA UN’IDEA GENERALE E POI TI LASCI TRASPORTARE DAL RACCONTO STESSO?

Di solito parto da un’idea ma mi lascio trasportare dalla storia come se fosse già stata scritta nella mia testa a mia insaputa. Spesso lascio correre le dita sulla tastiera senza neanche sapere cosa esattamente sto scrivendo. Lascio un po’ tutto al caso sempre restando però in tema con la storia che voglio scrivere. Mi ritrovo a cambiare la trama mille volte perché non so mai come andrà il capitolo successivo. Un po’ come il finale: mai banale e che ti lasci con una sola e unica emozione: la sorpresa.

-COSA RAPPRESENTA PER TE LA SCRITTURA? E A CHE ETA HAI INIZIATO A SCRIVERE?

La scrittura per me è evadere dalla realtà. Creare un posto tutto mio dove far nascere dei personaggi che raggiungano obbiettivi che magari un giorno vorrò raggiungere anche io. È creare dei mondi fantastici in cui vorrei vivere, dove le preoccupazioni di tutti i giorni non esistono, esiste solo l’amore.
Ho iniziato a scrivere per gioco su Wattpad, quando avevo diciassette anni. Da lì in poi è stato un susseguirsi di mille emozioni diverse: c’era a chi piaceva come e cosa scrivevo, chi mi incoraggiava a continuare e chi invece mi suggeriva di riprovare dopo qualche anno, quando sarei stata più matura. Purtroppo ho dato ascolto a questi ultimi e per un lungo periodo ho abbandonato tutto, troppo scoraggiata per crederci. Ma ora sono di nuovo qui, più forte e determinata di prima.

STAI GIA LAVORANDO AD UN NUOVO ROMANZO?

Sto lavorando al secondo libro della saga. Ho iniziato a scriverlo tre anni fa, quando finii di scrivere il primo. Come dicevo prima, per un periodo ho avuto il blocco dello scrittore che è durato troppo tempo. Ho ripreso in mano questo libro e ho ricominciato da zero, revisionando i capitoli già scritti e partorendo nuove idee originali per incollare ancora una volta il lettore alle pagine.

DEVI CONSIGLIARE IL TUO LIBRO A UN NUOVO LETTORE. COSA GLI DIRESTI?

Gli direi che il mio romanzo non è fatto per i deboli di cuore. C’è violenza, sangue, ingiustizie e dolore. Ma c’è anche tanto coraggio, amore e determinazione. Soul Hunter è tutte queste cose insieme, spesso anche in una sola pagina. È un inno alla ribellione e alla giustizia.

Da lettore posso dire che cerco questo tipo di storie, quindi non puoi dire di aver letto tutto se non hai ancora letto il mio!

Domanda Plus

-TI LASCIO LIBERO DI AGGIUNGERE TUTTO QUELLO CHE VUOI SUI TUOI ROMANZI E IL LAVORO CHE C’E STATO DIETRO, O IL TUO AMORE PER LA LETTURA E LA SCRITTURA.

Non piace a tutti leggere, ed io non capisco come faccia a non piacere questo nostro piccolo mondo. Ho iniziato a leggere quando avevo dodici anni e la lettura mi ha salvata da alcuni periodi non proprio belli della mia vita. La scrittura invece è stata una necessità. Sapevo di poter dare il mio piccolo contributo a questo splendido universo, e spero di averlo fatto con le mie storie.
Ho iniziato e ad un certo punto mi sono domandata come facessi prima a vivere senza scrivere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...