@jesslibri · Autori tra le righe · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors

Autori tra le righe – @alebluerose_stories_

Scheda Tecnica

  • Nome autore: Alexandra Rose
  • Titolo opera: Il Destino della Rosa Blu – l’ascesa (volume 1)
  • Genere: Fantasy romance
  • Data di pubblicazione: 18 luglio 2018

Trama

Elìnor è una giovane fanciulla di venticinque anni che abita insieme a sua madre in un villaggio nei pressi delle Montagne del Nord, catena montuosa più impervia di tutto Algos. La sua vita da erborista e curatrice cambia in modo repentino una gelida mattina, quando scopre che il borgo in cui è nata e cresciuta è stato attaccato da un gruppo di mercenari assoldati dal sovrano della Terra di Helàn. Re Thanatos, infatti, mira a catturarla e averla al suo cospetto.Durante la fuga rocambolesca, la punta di un dardo sfiora la caviglia destra di Elìnor e dal sangue della ferita compare un misterioso e affascinante disegno di una Rosa Blu.Da quel momento in poi la sua vita si intreccia a quella di Dorian, nipote e sicario di Re Thanatos, e il mondo onirico nel quale i due si incontrano da sempre diviene più tangibile e reale.Elìnor si ritroverà coinvolta in qualcosa che sfugge alla sua comprensione, pedina di un destino irto di spine che non ha scelto, ma che si trova costretta a fronteggiare. Il suo coraggio e la sua forza saranno sufficienti a percorrerlo?

  • Formati Ebook e cartaceo
  • Prezzo Cartaceo: €15,00
  • Prezzo Ebook: €0,99
  • Dove si trova il romanzo: Amazon
  • Kindle Unlimited? Si
  • Titoli altri libri pubblicati: The Room, Profumo di cioccolato

Social

Domande

  • Che cosa vuoi dirci di te come persona, oltre che come autore/autrice?

Sono lo stereotipo dei romanzi rosa. Da piccola ero la classica secchiona sfigata, la migliore della classe che leggeva di continuo e viveva con il naso incollato alle pagine dei romanzi. Sognavo di pubblicare le mie storie e di diventare un medico. Sono riuscita a realizzare il primo e sono davvero felice di questo. Sono perennemente divisa tra immaginazione e razionalità. Amo l’oriente, il Giappone nello specifico, e sono cresciuta con gli anime e i manga. Sono una nerd! Ho un grande orgoglio e spesso sono permalosa, ma farei di tutto per le persone che amo.

  • Che cosa ti ha spinto a scrivere questa storia?

Era un periodo orribile della mia vita, stavo affrontando qualcosa di più grande di me. Elìnor, la mia protagonista, si è affacciata alla mia mente un pigro pomeriggio di primavera e da allora non ho smesso di scrivere la sua storia finché non l’ho conclusa. Sono affezionata ad Algos e a tutti i suoi abitanti.

  • Qual è il messaggio del tuo libro?

Non ci si deve arrendere mai di fronte a qualsiasi difficoltà. Il messaggio che vorrei trasparisse è di alzarsi e lottare, sempre, non importa ciò che accade.

  • Che cosa vorresti trasmettere al lettore?

Emozioni. Quando leggo un libro che mi piace e non riesco a staccarmi dalle pagine, penso di voler trasmettere questo tipo di sensazione ai miei lettori. Vorrei che si innamorassero, si arrabbiassero e soffrissero assieme ai miei personaggi.

  • Come mai hai scelto questo genere?

È il mio genere. Ce l’ho scritto addosso sin da piccola, anche se mi piace spaziare e scrivere romance ritengo che il fantasy sia quello che mi si addice di più.

  • Che cosa ritieni abbia di particolare il tuo romanzo?

Penso sia originale. Sebbene all’apparenza possa sembrare una trama scontata, mi sono adoperata per renderla il più innovativa possibile.

  • Perché hai scelto di parlarmi di questa storia e non di altre che hai pubblicato?

Perché tra tutte è la mia preferita. Ho un attaccamento speciale nei confronti di questo romanzo, è stato tutto il mio mondo e provo un affetto smisurato per quei personaggi. Ho sofferto per un bel po’ quando ho messo la parola “fine” alla storia d’amore di Elìnor e Dorian.

  • C’è un personaggio particolare in cui ti identifichi di più? Se sì, perché?

Elìnor, senza dubbio; se non altro, per il suo orgoglio e perché non si fa mettere i piedi in testa da nessuno.

  • Quando scrivi un romanzo sai già come andrà a finire la storia oppure parti da un’idea generale e poi ti lasci trasportare dal racconto stesso?

Sono una maniaca del controllo. Devo sapere la trama per filo e per segno prima di scrivere, poi mi faccio delle scalette (anche imprecise, non importa) di ciascun capitolo. Ho una mente molto pragmatica, volta all’organizzazione del lavoro.

  • Cosa rappresenta per te la scrittura? E a che età hai iniziato a scrivere?

Io mi esprimo attraverso le mie storie, così come un poeta si esprime con le poesie o un artista con i suoi quadri. Io sono quello che scrivo, né più né meno. Ho iniziato a scrivere molto presto, avevo undici anni, quindi diciamo che scrivo da almeno diciassette anni… sono vecchia!

  • Stai già lavorando ad un nuovo romanzo?

Al momento no, ho solo due trame in testa e aspetto il momento giusto per buttare giù sinossi e scalette. IL 7 ottobre, però, è uscito un mio contemporary romance edito da una casa editrice!

  • Devi consigliare il tuo libro a un nuovo lettore. Cosa gli diresti?

Il mio romanzo è ricco di amore, avventura e fantasia. Ci sono io in quelle parole, in ogni riga e persino in ogni virgola. Sono sicura che leggerlo ti porterà in un luogo pieno di magia e di sentimenti forti.

Domande plus

  • Ti lascio libero/a di aggiungere tutto quello che vuoi sui tuoi romanzi e il lavoro che c’è stato dietro, o il tuo amore per la lettura e la scrittura.

Ero davvero piccola, quando iniziai a scrivere la prima storia (che, alla fine, è l’antenata del Destino della Rosa Blu). Mi ricordo ancora com’ero felice nello stringere il plico di carta stampata e sognavo ardentemente di pubblicare con una casa editrice, di far leggere ad altri le mie storie. Vorrei incontrare quella bambina, sorriderle e dirle: «Ce l’hai fatta, sii orgogliosa di te.»

Ho sempre letto, i romanzi sono sempre stati i miei fidati compagni. Non mi tradiscono, loro sono una costante della mia vita. Scrivere a volte è dura, perché possono capitare i blocchi dello scrittore, perché a volte le mie storie possono non piacere, ma dà anche tanta soddisfazione ed è un rifugio sicuro, per me. Ci lavoro davvero tanto, tra stesura ed editing, perché voglio offrire un prodotto di qualità. Spero di migliorarmi e di pubblicare storie interessanti e ricche di emozioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...