@jesslibri · Amministratrice @unteconlapalma · Collaborazione - Autori Emergenti · contributors

Autori tra le righe – @paola_55555

Scheda Tecnica

  • Nome autore: Paola Serra
  • Titolo opera: Al di là dei tuoi occhi – l’inizio del viaggio
  • Genere: Contemporary romance
  • Data di pubblicazione: 12 settembre 2019

Trama

Ci sono volte in cui voltarsi indietro fa ancora paura. Ci sono volte in cui vorresti che il passato restasse tale. Quelle in cui ti ritrovi “costretto” a tornare nei luoghi della tua infanzia non sapendo bene cosa aspettarti.
Sono questi i timori che affiggono Noah nel suo viaggio verso casa, nella cittadina selvaggia di Hulett, dopo un’assenza durata ben cinque anni.
È lì che ha lasciato una parte di sé: tra le catene montuose e “presso il grande fiume calmo”, tra le praterie e gli arbusti, tra i ranch e i cavalli, tra nuovi e vecchi amici mai dimenticati. E sarà lì che ritornerà per scoprire cosa nasconde la sua Beck: un’amica, una confidente, la sua metà perfetta.
Un rapporto indissolubile, un’amicizia pura e sincera messa a dura prova da una partenza improvvisa.
Ma come spesso accade nel distacco, molte cose sono cambiate, loro non sono più gli stessi: Rebecca schermata dietro i suoi muri invalicabili e con tanta rabbia da esternare; Noah, con una vita altrove, ritrova ferite che credeva aver metabolizzato.
Riusciranno a ritrovare l’uno negli occhi dell’altra quella complicità smarrita, quella fiducia perduta, quell’anima affine che riusciva a leggergli dentro al primo sguardo?
Riusciranno a riconoscersi accantonando il passato e scrutando il domani con nuove aspettative?
Benvenuti in Wyoming, benvenuti nella loro realtà.
“Quando una persona condivide i suoi silenzi e li mescola ai tuoi senza chiedere, avverti la sua presenza costante senza bisogno di molto altro.”

Blog Tour – Al di là dei tuoi occhi – l’inizio del viaggio

  • Formati Ebook e cartaceo
  • Prezzo Cartaceo: €13,52
  • Prezzo Ebook: €1,99
  • Dove si trova il romanzo: Amazon
  • Kindle Unlimited? Si

Social

Domande

  • Che cosa vuoi dirci di te come persona, oltre che come autore/autrice?

Parlare di me non è facile, di solito mi definisco esageratamente riservata. Sono una ragazza normale, alquanto timida e chiusa, che cerca attraverso la scrittura di mostrare quello che non riesce a trasmettere, quello che rimane celato a causa del mio carattere. Chi mi conosce un minimo lo sa, basta superare lo scoglio iniziale per capire che non si è davanti a un cyborg senza emozioni… questo aspetto mi ricorda qualcuno! Magari una cavallerizza indisponente!

  • Che cosa ti ha spinto a scrivere questa storia?

Era un periodo particolare della mia vita, pieno di incognite, di domande e poche soluzioni. Credo sia capitato a tutti di attraversare una fase di standby in cui le risposte che cerchi faticano ad arrivare, in cui ti chiudi perché non trovi o non vivi ciò che avevi desiderato e programmato. È lì che nata Beck e la sua radura, il posto ideale in cui poteva esorcizzare le sue paure senza essere giudicata. Così allo stesso modo io ho trovato nella scrittura l’appiglio che cercavo per evadere ma soprattutto per ripartire.

  • Qual è il messaggio del tuo libro?

Il messaggio che vorrei trasmettere a chi legge, ma in primo luogo a chi vive una situazione simile a quella descritta nella storia in prima persona è che nonostante le difficoltà, le paure e i traumi che la vita ci pone davanti, è possibile rialzarsi, aprirsi e ricominciare a vivere, percorrendo un passettino alla volta eseguendo i propri tempi. Ovviamente non dico sia un processo facile e indolore, ma con il giusto impegno e lavoro su se stessi, si può realizzare. Importante è l’aiuto di chi ci sostiene, di chi ci ama, ma essenzialmente tutto parte dalla propria forza d’animo e di volontà, vista come motrice da cui trarre la spinta. Ognuno ha insito in sé la giusta motivazione, ma per andare avanti realmente senza ingannarsi da soli, deve rappresentare una scelta autonoma e consapevole, senza spinte esterne o eccessivi condizionamenti. Ognuno la possiede, deve solo trovare il punto di rottura che la faccia straripare, come Beck lo ha trovato con Noah. Non è lui o il suo amore la risposta, solo la spinta necessaria.

  • Che cosa vorresti trasmettere al lettore?

Ciò che vorrei far capire al lettore è che è importante accettare se stessi e gli altri per quelli che si è senza cercare di snaturare la persona che abbiamo davanti con la convinzione di volerla aiutare; il non giudicare basandosi esclusivamente sulle apparenze; l’affrontare i problemi di petto, analizzandosi e cercando le risposte senza lasciarsi condizionare. Per cui nel percorso di lettura si soffre (e vero!) ma spero si cresca e si maturi con i protagonisti, con quel pizzico di ironia che non guasta grazie alla figura di un sexy cowboy che spero apprezzerete.

  • Come mai hai scelto questo genere?

In realtà non ho scelto il genere, ma è la storia che ha scelto me. Il genere è stata una normale conseguenza. Più andavo avanti nella stesura più comprendevo si sarebbe trattato di un romance, ma un po’ atipico perché dal mio punto di vista la storia d’amore non è l’elemento centrale, non il solo almeno.

  • Che cosa ritieni abbia di particolare il tuo romanzo?

Non so se ci sia un aspetto che renda il mio romanzo particolare, ma se dovessi sceglierne uno, punterei sull’introspezione, perché amo dare voce ai pensieri e alle ansie dei personaggi mostrandoli nella loro normalità e fragilità, con i loro pregi e difetti… rendendoli semplicemente umani. Un secondo aspetto sono le descrizioni delle ambientazioni: sarà che il Wyoming e la sua natura mi hanno conquistato al primo sguardo, ma sono stati proprio quei luoghi a ispirarmi molte scene contenute nel libro.

  • C’è un personaggio particolare in cui ti identifichi di più? Se sì, perché?

Credo che ogni personaggio ideato su carta rappresenti una piccola parte dell’autore stesso. Se dovessi identificarmi in un personaggio sceglierei Rebecca perché alcuni atteggiamenti sono stati e sono ancora tipici del mio carattere, ma potrei dire lo stesso di Noah, che raccoglie in sé tutta la mia pazienza o in Jo, che rappresenta la parte divertente che ho, ma che mostro raramente e così via, potrei trovare un riferimento per ogni mio personaggio.

  • Quando scrivi un romanzo sai già come andrà a finire la storia oppure parti da un’idea generale e poi ti lasci trasportare dal racconto stesso?

Nella scrittura seguo abbastanza l’istinto: non uso scalette o programmi suoi capitoli. Ho un’idea generale della storia nel suo complesso, sull’inizio e sul finale anche se in modo molto evanescente perché le vicende possono portarmi da tutt’altra parte. Lo svolgimento, l’intreccio, la sequenza dei capitoli è una vera incognita: viene da sé in base a un particolare momento che vivo, a una canzone che mi ispira, a un’immagine. Devo dire che i capitoli inaspettati sono i migliori dal mio punto di vista!

  • Cosa rappresenta per te la scrittura? E a che età hai iniziato a scrivere?

La scrittura rappresenta molto per me. Mi ha rimesso in moto, mi ha permesso di scoprire un mondo inaspettato a cui non credevo di appartenere: non amavo i temi a scuola, non ero la solita ragazzina che scrive le sue storie sul diario, per cui per molto tempo ho creduto di non essere in grado, e a volte capita ancora oggi. Ho sempre letto sin da piccola, ma la passione per la scrittura è recente e risale al 2016, al mio approcciarmi alla piattaforma Wattpad, prima come lettrice, poi per gioco come autrice. Scrivere ha cambiato la mia visione delle cose: mi ha permesso di viaggiare in luoghi a me sconosciuti, mi ha permesso di analizzare me stessa attraverso i miei personaggi, mi ha portato a confrontarmi con persone altrettanto appassionate, mi ha messo di fronte ai pareri esterni e alle critiche. E sono servite, non sai quanto!

  • Stai già lavorando ad un nuovo romanzo?

Sto lavorando al secondo volume della Munsee Series. Ho scritto alcuni capitoli ma devo inoltrarmi nella parte centrale della trama, la più difficile. Aiuto!

  • Devi consigliare il tuo libro a un nuovo lettore. Cosa gli diresti?

Di solito sono molto distruttiva da questo punto di vista perché dissuado dalla lettura in realtà! Tornando seri potrei dire che questo libro è una parte importante di me, sia perché rappresenta la mia prima pubblicazione e quindi il coraggio di intraprendere questo piccolo salto nel vuoto, come direbbe Beck, ma soprattutto perché sono affezionata a questi personaggi. È una storia verosimile, che mostra situazioni reali e le loro conseguenze, che può rappresentare un piccolo esempio di rinascita e speranza molto positivo, spero, che il lettore potrebbe apprezzare.

Domande plus

  • Ti lascio libero/a di aggiungere tutto quello che vuoi sui tuoi romanzi e il lavoro che c’è stato dietro, o il tuo amore per la lettura e la scrittura.

Scrivere è un’arte eccezionale, ma non è tutto così facile come potrebbe apparire. Dietro c’è l’impegno, lo studio, revisioni su revisioni prima di arrivare al prodotto finale. È un percorso lungo, non semplice, perché lo sconforto e le battute d’arresto sono normali, ma le piccole soddisfazioni ripagano di tutto resto. Anche il parere positivo o l’apprezzamento di una sola persona per me hanno una valenza enorme. Fondamentali sono anche le persone che mi hanno aiutato e supportato in questa scelta, perché come dico sempre: da soli non si va da nessuna parte.

Ringrazio loro, chi si è approcciato alla lettura del libro o sì è mostrato solo incuriosito. E ovviamente ringrazio Jess e il blog per l’iniziativa, perché il sostegno reciproco e la vetrina che avete creato per noi piccoli autori sconosciuti e non, permette di farci conoscere al di là delle nostre parole non solo da autori, ma soprattutto come persone.

2 pensieri riguardo “Autori tra le righe – @paola_55555

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...