Amministratrice @unteconlapalma · Cover Reveal · segnalazione

Segnalazione – Seadevil – J.P. Khalee

Presentazione

Primo volume di una trilogia appassionante e divertente, SeaDevil è un romanzo y/a di fantascienza – a tratti distopica – che abbraccia in sé diversi strati di lettura.
Si presenta da subito come una storia dinamica, senza spazi vuoti, con piccoli momenti di pausa per dare modo al lettore di assimilare, insieme ai personaggi, le vicende narrative. L’autore, J.P.Khalee, lascia trasparire nell’opera tutto il suo amore per il mare, l’ambiente e le relazioni umane, fornendo quindi al lettore non solo una storia avvincente ma anche uno spunto di riflessione su quanto può accadere, in modo del tutto inspettato, nella vita di ognuno di noi.
Questo è un altro grande punto di forza di SeaDevil, la “normalità”, il vivere quotidiano, investito improvvisamente da “ondate”, notizie sconvolgenti, che potrebbero farti cambiare prospettiva sulle persone che ami ma invece, alla fine, hanno avuto come risultato un’unione emotiva ancor più grande.
In SeaDevil scoprirete un mondo sotto al mare ma anche un ventaglio di sensazioni dentro di voi, non potrete fare a meno di lasciarvi coinvolgere dalle situazioni, divorando le pagine fino alla fine.
J.P.Khalee ci propone una storia spigliata, nonostante l’esordio, e ben contestualizzata; una costruzione narrativa avvincente con colpi di scena ben piazzati e riproduzioni mentali vivide, supportato dal suo immenso amore per il cinema e le serie tv.

Scheda Tecnica

Biografia

J.P.Khalee, classe ‘91, è nato in Sicilia ma vive e lavora a Milano nel campo della comunicazione. Da sempre è appassionato di fantasy, fantascienza e horror in tutte le loro forme, coniuga queste alla sua passione per il mare con SeaDevil, il suo romanzo d’esordio.

Sinossi

Anno 2260. I mari di tutto il mondo sono diventati velenosi per il genere umano. Con il progetto “Nuova Pangea”, il governo obbliga le persone che vivono in località costiere a trasferirsi nell’Entroterra.
In una di queste cittadine, Stoneseed, abita Clay, un giovane innamorato del mare e da sempre in contrasto con la visione del governo. A seguito di alcuni tragici eventi, lui e i suoi amici sceglieranno di cambiare vita, arruolandosi in un’organizzazione militare.
Dalle loro azioni dipenderà il destino dei mari e dell’intero pianeta.

“Il sangue gli si raggelo nelle vere,

Stonessed aveva le ore contate”

  • Ambientazione e periodo storico: marina, località costiera, e sottomarina, in un “mondo” tecnologico in fondo all’oceano. Il periodo storico di riferimento è il 2260 del nostro pianeta.
  • Narrazione: La narrazione è vicina ai personaggi, nonostante la terza persona, non abbiamo l’onniscenza e l’avvicendarsi rimane focalizzato sul gruppo principale.
  • Ritmo: La storia è piuttosto movimentata già dalle prime pagine. L’alternarsi di azione e riflessione è ben studiata, per assimilare al meglio le informazioni, e i colpi di scena scuotono la lettura nei momenti giusti.
  • Personaggi: I personaggi nel panorama di SeaDevil sono molto ristretti, troviamo una forte contestualizzazione e un forte focus sul gruppo principale e brevi scambi di visuale su alcuni elementi secondari. Il nucleo principale e composto da ragazzi tra i 18 e 20 anni: Clay, giovane che può essere considerato il reale protagonista, colui che aiuta lo snodarsi della storia e dell’intreccio; Beth, sorella di Clay; Joe, ragazzo che insieme a Clay e Beth subisce un forte trauma emotivo iniziale; Eve, amica dei tre ed elemento fondamentale per lo sviluppo umano della storia. Troviamo poi Eri e Wes, due ragazzi che il gruppo conoscerà nel corso degli eventi e si avvicineranno a loro in modo definitivo, diventando quasi cooprotagonisti. Tra i secondari troviamo: Charlaes Andersen, padre di Clay e Beth; Phillips, figura principale per determinate faccende; Steve O’Grady, il cattivo della storia.
  • Temi: L’autore lascia piccole “briciole” di messaggi, disseminate in tutto il romanzo. Troviamo richiami ai sentimenti “semplici” come l’amicizia e l’amore famigliare, ma anche riferimenti alla disastrosa “gestione” del pianeta da parte dell’uomo, cenni a tematiche ambientali e a problemi sociali. Tutto questo si nasconde nella storia, facendo capolino di tanto in tanto, accompagnato dal contesto delle scene.
  • Target: Il romanzo è un y/a, adatto al pubblico giovane e a quello adulto. Mentre i ragazzi si lasceranno coinvolgere dalla crescita dei personaggi e dai riferimenti nascosti a serie tv e film, assimilando anche messaggi di emozioni positive e tematiche ambientali e sociali importanti, i lettori adulti saranno sicuramente coinvolti dai riferimenti musicali e cinematografici, comprendendo fino in fondo l’importanza dei messaggi.

Note: SeaDevil è il primo volume di una trilogia, il secondo volume è completo e la pubblicazione avverrà nel 2020.

Contatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...