Amministratrice @unteconlapalma · Recensione

Recensione – Punizione Divina – Paola Chiozza

Buongiorno fanciulli, oggi una recensione particolare e divertente tutta da scoprire.

Prima di iniziare a parlare del libro ci tenevo a dire alcune parole in merito alla scrittrice e a questo libro. Ho scoperto Paola Chiozza sui social durante la proclamazione del suo romanzo Punizione Divina che, dopo varie ricerche e consigli, ho scoperto provenire prima dal mondo di Wattpad passando da self-publishing su Amazon.

Recentemente la stessa scrittrice ha vissuto del vero e proprio cyberbullismo in merito ad una delle sue opere presenti proprio su Wattpad. Voglio spezzare una lancia a favore di Paola.

I social sono nati per condividere con il mondo la tua vita, passione e/o lavoro, come tale, soggetto costante del giudizio delle persone. Una entità dietro ad uno schermo verrà sempre giudicata in un modo o nell’altro dalle persone ma, forse, non è chiaro un messaggio.

Il rispetto nei confronti di quelle persone che si mettono a nudo sui social.

Questo discorso vale anche per la vita di tutti i giorni ma in particolar modo sui social, perché la semplicità di comunicare il pensiero è alla portata di tutti, sotto forma di un click. Quel commento, però, non finisce nello spazio ma dritto sulle nostre notifiche, eeeehhhh già, inserisco anche me in questo discorso perché mi tocca particolarmente.

Un commento, positivo o negativo, può cambiarti la giornata nel bene e nel male. Date importanza e peso alle vostre parole perché noi, blogger o scrittori o esseri viventi, abbiamo un sentimento e percepiamo in maniera amplificata le vostre parole.

#LEPAROLEHANNOUNPESO

Vi invito a visionare il post scritto da Paola Chiozza per capire nel vivo cosa intendo. LINK

Ma passiamo alle cose piacevoli e divertenti e presentiamo al meglio questo lavoro di Paola. Ma, prima, fate un salto su IGTV dove trovate una breve recensione a caldo di questo libro, realizzato il giorno stesso, appena conclusa la lettura.

Frizzante come Sophie Kinsella, divertente come Bridget Jones.
Oltre 2 milioni di letture su Wattpad

Non capii che cosa ci fosse di strano, però il sorrisetto del professore mi fece tenerezza. Fu una magra consolazione. Quattro mesi confinata in un paese di vecchi, tra cavalli e mucche, nel tentativo di fare quadrare il bilancio di una specie di albergo in fallimento. Potevo immaginare di peggio per il mio futuro? Che cosa avrei scritto sul mio curriculum vitae?

Scheda Tecnica

  • Titolo: Punizione Divina
  • Autore: Paola Chiozza
  • Casa Editrice: Salani
  • Prezzo copertina: 14,36 euro link
  • Prezzo ebook: 9,99 euro link

Sinossi

Una fashion victim e un cowboy: una storia d’amore che è un’apocalisse

Giuditta Moretti, fashion victim milanese e brillante studentessa universitaria, è al settimo cielo. Per concludere il suo percorso di studi manca solo il tirocinio a New York, in una grande banca d’affari. L’attendono un lavoro interessante e la città più bella del mondo: comprare quello splendido paio di scarpe Jimmy Choo che la chiamano dalla vetrina è il degno modo di festeggiare.
Ma qualcosa va storto, e per un errore di smistamento la sua destinazione non è più Manhattan, ma un inutile ranch sull’orlo del fallimento nel Montana: cavalli (non lo stilista, purtroppo), tori, mucche e puzza di sterco. E Scott Sullivan, figlio del proprietario del ranch: un arrogante cowboy tutto muscoli e presunzione, che per di più si veste in modo orrendo.
Giuditta, seppur disperata, sa che si tratta solo di tenere duro qualche settimana, cercando di migliorare la disastrosa situazione economica del ranch. Poi potrà tornare a Milano, alla sua laurea, ai suoi adorati negozi, alla sua vita di sempre e tutto questo sarà solo un brutto ricordo.
Semplice, no?
No.
Tra figuracce, momenti di disperazione e cortocircuiti ormonali Giuditta sta per scoprire il vero volto del sacrificio e dello spirito d’iniziativa.
E forse anche quello dell’amore.
Una storia geniale ed esagerata di amore, moda e finanza.

Recensione

La nostra protagonista è Giuditta, una ragazza tutto shopping di marca e studio, dalla capacità di mettersi nei guai come io in una puntata di Mastechef. Legata dall’unica vera amica Sonia, mentore e consigliera di tutto quello che succede e cornice di una vita quasi perfetta. Una famiglia che dona amore e carte di credito, un tirocinio presso uno delle banche più importanti nel mondo e l’assenza forzata di un fidanzato. Che cosa poteva andare storto?

Semplice!!! Grazie all’errore di alcune pratiche burocratiche, il suo tirocinio formativo da paura presso la J.P. Morgana Chase & Co. verrà sostituita da un’altrettanto tirocinio da “PAURA” presso un ranch turistico a Whitefish , nello stato del Montana, Stati Uniti, per quattro mesi.

La vita di Giuditta è in frantuma ma accetta di continuare il tirocinio per non inficiare sulla valutazione finale della tesi, ergo, Sonia ha dato l’ultimatum ahahahaha. Non ha scampo!!!

Appena arriverà al ranch, Giuditta avrà modo di conoscere la famiglia Sullivan al completo e in particolar modo l’incontro con Scott, il secondo genito della famiglia, lascerà il segno, ovviamente in malo modo .

Ok diciamo che sto già creando il quadro della situazione e non voglio arrivare a pronunciare spoiler. Posso dirvi che a prima vista può sembrare una storia realizzata su cliché scontati come la donna italiana viziata e snob incontra e si scontra con un cowboy sporcaccione del montana, non lo nego ma, posso assicurarvi, che le descrizioni e la simpatia di questo libro lascia il segno.

Una storia scritta in maniera semplice e fluida, non viene mai calcato nessun aspetto, dalla descrizione dei paesaggi, allo studio dei personaggi, tutto possiede il giusto equilibrio tale da rendere una lettura piacevole nel suo complesso.

Impariamo cosa vuol dire sacrifici, rispetto, il valore di una famiglia unita e cosa vuol dire rischiare per le persone care. Vedremo una Giuditta che matura e comincia a dare peso alle sue parole e/o gesti senza mai lasciare il segno goffo che la contraddistingue. I guai sono il suo abito preferito.

In merito a questo punto, menzione straordinaria per i pensieri e le discussioni con alcune “stelle” della moda e altrettante citazioni ai nostri pilastri musicali e non dico altro.

Ragazzi che dirvi, nel complesso ho apprezzo tutto di questo libro anche la scelta di evitare tante scene piccanti che venivano auspicate dalla dedica iniziale. Hanno un peso ma non appesantiscono la storia, descritti in maniera dettagliata ma senza risultare troppo esagerate, anche perché Scott perderebbe la nomina di “cowboy sporcaccione” ahahahaha.

Un libro super consigliato. Trash in vista!!!

P.S. Spin Off in produzione su wattpad di alcuni dei personaggi fondamentali della storia.

Basta!!! Correte a comprare il libro.

Vado a prendere del tè per calmarmi. Un bacio dalla vostra Palma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...